Servizi Cultura e spettacolo

Venezia 79, red carpet: il meglio di giovedì 1 settembre

Dopo un’apertura in grande stile, il secondo giorno di Festival non sarà certo da meno.

Dopo un’apertura in grande stile di Venezia 79, il secondo giorno di Festival non sarà certo da meno. I film in concorso del secondo giorno di kermesse a Venezia sono: Bardo di Alejandro Iñárritu e Tár di Todd Field con Cate Blanchett. Fuori concorso Bobi Wine: Ghetto President di Christopher Sharp e Moses Bwayo mentre Orizzonti Extra apre con L’origine du mal di Sébastien Marnier.

Red carpet del film ‘Tár’, di Todd Field

Alla premiere di ‘Tar’ Julianne Moore è la regina indiscussa del red carpet. L’attrice, presidente della giuria, sfoggia una mise total black di impeccabile charme, senza spalline e con generosa scollatura illuminata dalla preziosissima paure di gioielli. Per il suo secondo tappeto rosso, l’attrice ha optato per una chioma extra liscia, con riga laterale, bissando un make-up sofisticato, non eccessivo, ma perfetto per risaltare le sue iridi e la sua pelle di luna.

La Mostra del Cinema di Venezia accoglie calorosamente anche Cate Blanchett, al Lido per presentare il film Tár. Una visione di celeste vestita al photocall del film diretto da Todd Field, ma soprattutto una creatura floreale. Un floreale inedito, originale, surreale e irresistibilmente chic. Sul tappeto rosso serale dove non ha deluso le aspettative, di chi attendeva uno dei suoi colpi di teatro stilistici che le hanno assicurato lo status di fashion icon. Il suo Schiaparelli Couture ha lasciato tutti senza fiato.

Red carpet del film ‘Bardo’, di Alejandro Iñárritu

Pellicola che segna ufficialmente il ritorno del regista dopo sette anni dall’uscita di “Revenant”, film grazie al quale Leonardo DiCaprio vinse nientemeno che un Premio Oscar. Per l’occasione, nel secondo giorno della kermesse, sono molteplici le personalità del mondo dello spettacolo accorse per assistere alla prima.

Il red carpet della seconda sera si è infatti illuminato grazie al look di Alessandra Ambrosio. Il suo lungo abito di Alberta Ferretti ricoperto di piume avvolge la sua silhouette con un effetto animalier prezioso e sexy. Non è da meno Stefano De Martino, che replica la sua apparizione con uno smoking elegantissimo di Armani. Ma in termini di audacia, Hell Raton stasera non ha eguali: Manuelito sfoggia un outfit firmato Zegna che gioca con pantalone oversize e maglia laminata trasparente con collo alla coreana.

Venezia 79, il secondo red carpet

La madrina di Venezia 79 arriva sul tappeto rosso sfoggiando una chioma leggermente ondulata, sapientemente fermata dietro le orecchie.

Dopo il successo de La dolce vita intonata con Fedez e Tananai, Mara Sattei approda al Lido. Sul red carpet propone un abito nero leggermente drappeggiato con scollatura a forma di petalo e spacco frontale della gonna di Vivienne Westwood. A completare il look collier di diamanti.

Coloratissimo è l’abito proposto da Jodie Turner-Smith: l’attrice effettua un bis da red carpet con una creazione di Christopher John Rogers.

Fabiola Guajardo ha scelto un long dress in raso blu elettrico con mantella ton sur ton di Tomorrowland Tailors. Anche Tessa Thompson riappare sul tappeto rosso della Mostra del cinema di Venezia 2022, proponendo un look più audace e completamente rosso. L’attrice ha scelto una creazione di Elie Saab Couture per partecipare all’anteprima del film Bardo.

Per Venezia 79 in rosso anche Francesca Tizzano, che ha proposto un abito in tulle con gonna a balze e rouches voluminose. Ximena Lamadrid ha proposto un minidress a trama floreale in pendant con i tronchetti ai piedi. La vera chicca, oltre alla cascata di paillettes, è il tacco rivestito di frange d’argento. Helena Prestes approda alla kermesse e sfila sul red carpet con un abito verde oliva leggermente drappeggiato che esalta la silhouette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button