Articoli di Cultura e Spettacolo

Teatro Metropolitano Astra: programma della nuova stagione

La nuova stagione del Teatro Metropolitano Astra conferma San Donà piazza importante e internazionale: Momix e Circo di Kiev, Ozpetek e Castellitto. Tra le novità: i comici e le rassegne per scuole e famiglie

Presentata dall’assessore alla Cultura di San Donà Chiara Polita e da Pierluca Donin, direttore di Arteven, VISIONI, la nuova stagione del Teatro Metropolitano Astra di San Donà, curata da Arteven.

Teatro Metropolitano Astra

Una stagione che aprirà e chiuderà con due grandi spettacoli di artisti internazionali al Teatro Metropolitano Astra: i Momix (18, 19 e 20 ottobre) e il ritorno con il loro nuovo spettacolo del Circo Teatro di Kiev, dopo il grande successo della scorsa primavera.

Le parole di Pierluca Donin, direttore di Arteven:

“È la conferma che San Donà sta ormai entrando stabilmente nei grandi circuiti artistici internazionali se si considera che per esempio i Momix si esibiranno in Francia, Olanda e Giappone e in Italia soltanto a Milano e Napoli, oltre che qui”.

Alcuni dei nomi più importanti

Il cartellone è ricco anche di importanti nomi della scena nazionale: Ferzan Ozpetek, Francesco Pannofino, Iaia Forte, Sergio Castellitto, per citarne alcuni, faranno tappa all’Astra di San Donà.

La dichiarazione di Chiara Polita, Assessore alla Cultura:

“Il Teatro Astra è un laboratorio culturale per la città ma anche un’occasione di socialità. Per questo abbiamo aggiunto in cartellone, oltre alla rassegna di prosa che quest’anno porterà in scena anche la storia dell’arte con Marco Goldin, una rassegna specifica dedicata ai grandi comici, e per avvicinare al teatro le giovani generazioni e l’intera cittadinanza, una rassegna teatrale specifica per le scuole e una per le famiglie. La scorsa stagione è andata molto bene, il nostro teatro sta crescendo anno dopo anno, giusto impegnarsi a costruire un cartellone ‘importante’ e quanto più accessibile”.

Il prezzo dei biglietti rimane stabile

“In tal senso – aggiunge Donin – anche grazie all’Amministrazione comunale non sono stati aumentati i prezzi che sono gli stessi degli scorsi anni, e in più sono stati confezionati dei mini abbonamenti specifici e flessibili per chi è interessato soltanto a certi spettacoli”.

I mimi Dekru per il Premio Moira Orfei Oper Circus

A dicembre, inoltre, per celebrare il Premio Moira Orfei Open Circus sarà in scena il pluripremiato quartetto di mimi ucraini Dekru che da febbraio scorso ha fatto di San Donà la sua nuova casa.

Inizio spettacoli ore 21.00.

Il programma della prosa

Il programma della prosa comprende 6 appuntamenti.

Mine Vaganti

Il programma della prosa comprende 6 appuntamenti. Si inizia con Francesco Pannofino, principale interprete di “Mine vaganti”, uno spettacolo di Ferzan Ozpetek (30 novembre e 1 dicembre). «Come trasporto i sentimenti, i momenti malinconici, le risate sul palcoscenico? – scrive il regista – Questa è stata la prima domanda che mi sono posto, e che mi ha portato un po’ di ansia, quando ha cominciato a prendere corpo l’ipotesi di teatralizzare “Mine vaganti”. Racconto storie di persone, di scelte sessuali, di fatica a adeguarsi ad un cambiamento sociale ormai irreversibile. Qui la parte del pater familias è emblematica, oltre che drammatica e ironica allo stesso tempo».

Gli ultimi giorni di Van Gogh, il diario ritrovato

È poi la volta di “Gli ultimi giorni di Van Gogh, il diario ritrovato”, spettacolo teatrale di e con Marco Goldin, tratto dal suo libro – Gli ultimi giorni di Van Gogh. Il diario ritrovato – con musiche di Franco Battiato (7 dicembre). Nel libro alla base dello spettacolo l’autore immagina che Vincent van Gogh abbia tenuto un diario nelle settimane finali della sua vita e per questo lo fa parlare con la sua voce. Dentro tale espediente narrativo vive anche l’azione teatrale, nel parlare quasi tra sé e sé che Goldin farà come fosse colui che accompagna Van Gogh, e dunque osservandolo lo racconta.

Stanno sparando sulla nostra canzone

“Stanno sparando sulla nostra canzone”, la black story musicale di Giovanna Gra che vede in scena Veronica Pivetti (9 febbraio) ci trasporta nell’America dei mitici anni Venti. In pieno proibizionismo la malavita prospera e con essa un folto sottobosco di gente spregiudicata. Questa l’atmosfera di una storia accompagnata dalla contemporaneità di canzoni fra le più note e trascinanti della musica pop e rock. Protagonista una sensuale e spiritosa Pivetti, in arte Jenny Talento, fioraia di facciata ma in realtà venditrice d’oppio by night che finisce col cedere alle avances di un giovane e inesperto giocatore di poker.

Zorro, un eremita sul marciapiede

Sergio Castellitto è regista e interprete di “Zorro, un eremita sul marciapiede” di Margaret Mazzantini (24 e 25 febbraio). «Zorro – scrive l’autrice – mi ha aiutato a stanare un timore che da qualche parte appartiene a tutti. Chi di noi in una notte di strozzatura d’anima, bavero alzato sotto un portico, non ha sentito verso quel corpo, quel sacco di fagotti con un uomo dentro, una possibilità di sé stesso? I senzatetto hanno qualcosa che a noi manca: l’andare libero».

Tre uomini e una culla

La commedia dei tre papà “improvvisati” nella pellicola francese del 1985 “Tre uomini e una culla” di Coline Serreau, adattamento teatrale di Coline Serreau e Samuel Tasinaje e regia di Gabriele Pignotta, approda in palcoscenico con Giorgio Lupano, Gabriele Pignotta e Attilio Fontana (16 e 17 marzo).  Nel centro di Parigi Pierre, Michel e Jacques, tre scapoli incalliti, condividono un appartamento. Durante una lunga assenza di Jacques, rinomato donnaiolo che lavora come steward, i suoi coinquilini trovano sull’uscio di casa una bimba di pochi mesi abbandonata dalla madre, ex ragazza del loro amico dal quale avrebbe avuto la piccola Marie, che, piombata improvvisamente nella routine libertina dei tre uomini, finirà per conquistarne l’affetto e rivoluzionarne la vita.

Il Mago di Oz

Uno spettacolare family show musicale è il sesto appuntamento del programma prosa (24 marzo). La geniale fiaba de “Il Mago di Oz”, tratta dal libro di L. Frank Baum, viene proposta in un mirabolante allestimento del tutto originale: il linguaggio del musical e del circo contemporaneo si fondono in una nuova dimensione. Il cast di 25 artisti in scena è composto da cantanti, danzatori e alcuni tra i maggiori acrobati del circo contemporaneo mondiale. La messa in scena è esaltata dall’originale animazione, grafiche in 3D, effetti speciali e costumi fantasmagorici.

Il programma dei comici

Il programma dei comici comprende 3 appuntamenti.

Ale & Franz

Si inizia con Ale & Franz: «Eccoci… Sembra passato un secolo. I ricordi del sipario che si apre, i fari che si accendono, i vostri sorrisi e applausi: il teatro. La nostalgia dell’atmosfera di complicità che ci avvolgeva tutti, dal palcoscenico alla platea rendendoci partecipi, ogni sera, di un momento unico ed irrepetibile: lo spettacolo dal vivo! Ricominciamo col desiderio di divertirci e farvi divertire. Ricominciamo con uno spettacolo leggero e divertente, che scorre sulle note di una band d’eccezione. Siamo pronti. Mezza sala. Buio. COMINCIUM!». (20 gennaio)

Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere

“Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere” è tratto dal libro più celebre dello psicologo statunitense John Gray, best seller mondiale tradotto in quaranta lingue e che ha venduto cinquanta milioni di copie, si basa su un pensiero tanto semplice quanto efficace: gli uomini e le donne vengono da due pianeti diversi. A portare in scena l’adattamento teatrale – scritto da Paul Dewandre – un’esilarante terapia di gruppo collettiva, per la prima volta in assoluto è una donna: Debora Villa che, cercando di restare imparziale, vi condurrà alla scoperta dell’altro sesso senza pregiudizi. (17 febbraio)

Perfetta

Geppi Cucciari con “Perfetta”, testi e regia di Mattia Torre e musiche originali di Paolo Fresu, ci racconta un mese di vita di una donna, scandito dalle quattro fasi del ciclo femminile. Sul palco Cucciari dà corpo e voce ad una venditrice di automobili, moglie e madre, che conduce una vita regolare fatta di lavoro, famiglia, altri impegni e moltissime responsabilità. Il racconto analizza i martedì di quattro differenti settimane (10 marzo).

Fuori abbonamento

Quattro figure vestite di nero e truccate di bianco entrano in una scena vuota e col solo uso del corpo evocano gli scenari più fantasiosi. Un allegro circo, una gara olimpica, un misterioso mondo sottomarino, ma anche i tic e le situazioni più buffe della vita quotidiana.

Anime leggere

Con “Anime leggere”, il pluripremiato quartetto ucraino Dekru accompagna lo spettatore in un viaggio pieno di risate nella commedia della vita, tra poesia e satira sociale, con uno sguardo al contempo ironico e delicato (17 dicembre).

Abbonamenti

  • ABBONAMENTO GOLD 9 spettacoli (6 prosa prima recita + 3 comici). Platea Intero € 208 – ridotto € 185 ■ Galleria Intero € 192 – ridotto € 156
  • ABBONAMENTO SILVER 6 spettacoli (3 prosa seconda recita + 3 comici). Platea Intero € 150 – ridotto € 130 ■ Galleria Intero € 137 – ridotto € 99
  • ABBONAMENTO PROSA (6 spettacoli prima recita). Platea Intero € 137 – ridotto € 124 ■ Galleria Intero € 128 – ridotto € 111. Per ex abbonati Platea intero € 128 – ridotto € 115 ■ Galleria Intero € 120 – ridotto € 102
  • ABBONAMENTO COMICI: Platea intero € 80 – ridotto € 70 ■ Galleria Intero € 72 – ridotto € 54
  • MINI ABBONAMENTO PROSA (3 spettacoli prosa in seconda recita) Mine vaganti, Zorro, Tre uomini e una culla. Platea Intero € 75 – ridotto € 65 ■ Galleria Intero € 68 – ridotto € 50. Per ex abbonati Platea intero € 70 – ridotto € 60 ■ Galleria Intero € 65 – ridotto € 45

Vendita abbonamenti

presso il Teatro Metropolitano Astra secondo il seguente calendario:

  • RINNOVI Abbonati 21/22 dal 25 al 31 ottobre
  • RINNOVI Abbonati 19/20 dal 1 al 3 novembre
  • CAMBIO POSTO dal 4 al 7 novembre
  • NUOVI dall’8 novembre

Per l’acquisto potranno essere utilizzati i voucher Vivaticket di Arteven.

ORARIO APERTURA BIGLIETTERIA durante la campagna abbonamento: dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 20, sabato e domenica dalle 9 alle 13.

Biglietti

  • PROSA Platea Intero € 28 – ridotto € 25 / Galleria Intero € 26 – ridotto € 23 /Studenti € 18
  • COMICI Platea intero € 32 Galleria intero € 25
  • ANIME LEGGERE Unico € 5
  • RIDUZIONI under 30 e over 65

Vendita biglietti

Presso il Teatro Metropolitano Astra: dal 21 novembre e online su myarteven.it, vivaticket.com e relativi punti vendita.

ORARIO APERTURA BIGLIETTERIA dal 21 novembre

  • Lunedì dalle ore 9:30 alle 13:30, mercoledì dalle 16 alle 20 e sabato dalle 9 alle 13.
  • Il giorno prima di ogni spettacolo dalle 16 alle 20.
  • Il giorno dello spettacolo due ore prima dell’inizio.

Domeniche per famiglie

La principessa sul pisello

Stivalaccio Teatro, 27 novembre 2022

Essere o non essere, questo è il problema! Lo sa bene il povero Principe costretto a stare al passo con la moda pur di piacere ai suoi sudditi. E non vi azzardate a dire che sembra ridicolo, sua madre, la regina, vi farebbe arrestare e chiudere nelle segrete. Fate attenzione, guardate bene ogni particolare, perché… l’apparenza inganna e non sempre quello che vediamo è la verità! Come si fa quindi a riconoscere la realtà da una bugia, una Principessa da un’impostora? Con un po’ d’ingegno la verità verrà a galla, basterà imparare a guardare… ma non solo con gli occhi.

In viaggio con il piccolo principe

Fondazione TRG, 4 dicembre 2022

Il Piccolo Principe è un long-seller internazionale, un testo chiave di formazione. Antoine De Saint-Exupéry, il suo autore, era un aviatore e un umanista: adorava volare e si interessava agli uomini. Il suo è un libro che si legge una volta, poi un’altra e un’altra ancora. Perché a ogni rilettura scopri cose nuove non solo del racconto, ma di te che lo stai leggendo. È una storia semplice ma intensa rivolta ai bambini ma anche a ogni adulto ricordandogli che è stato un bambino. Proprio da questa varietà di interpretazioni nasce lo spettacolo.

La bella e la bestia

Il baule volante, 22 gennaio 2023

Un mercante, padre di tre figlie, si smarrisce nel bosco, di ritorno da uno sfortunato viaggio d’affari. Trova rifugio nel palazzo della Bestia, un essere orribile, metà uomo e metà belva. Qui cerca di rubare una rosa e per questo la Bestia lo minaccia di morte. L’unica sua possibilità di salvezza è che sia una delle sue figlie a morire al suo posto. La più bella delle tre figlie accetta il sacrificio e si reca al palazzo. Ma andrà incontro ad un altro destino.

I brutti anatroccoli

Stilema Teatro, 5 febbraio 2023

Lo spettacolo nasce da un lavoro di interviste e laboratori su “diversità” e “normalità” che Silvano Antonelli, figura storica del Teatro Ragazzi italiano, ha condotto con bambini e ragazzi. La fonte di ispirazione è la fiaba di Hans Christian Andersen, ma invece che un solo anatroccolo, qui gli anatroccoli sono tanti, come in una classe. I bambini-anatroccoli in scena, tutti diversi ma accomunati dall’essere “piccoli e fragili” a causa dell’età, vengono resi forti proprio da quella comunità-classe che diventa una palestra in cui, oltre a costruirsi proprie identità sin dai primi anni di vita, permette di entrare in relazione con gli altri e di formare una comunità.

Inizio spettacoli ore 16

Biglietti Teatro Metropolitano Astra

  • BIGLIETTO unico € 5,00
  • PROMOZIONE FAMIGLIE 3 biglietti € 12,00
  • VENDITA BIGLIETTI presso il Teatro Metropolitano Astra nei giorni e orari di apertura della biglietteria e online su myarteven.it, vivaticket.com e relativi punti vendita.
  • ORARIO APERTURA BIGLIETTERIA dal 21 novembre: lunedì 9.30 -13.30, mercoledì 16 – 20 e sabato 9 – 13. Il giorno dello spettacolo un’ora prima dell’inizio.

Leggi anche: Verso Nuove Stagioni al Teatro Vivaldi di Jesolo: programma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock