Salone Nautico Venezia

Salone Nautico 2022: L’eccellenza della cantieristica navale

Nella sua terza edizione di Salone Nautico, l’Arsenale di Venezia si è preparato ad accogliere l’eccellenza della cantieristica navale

Yacht, superyacht, tenders e barche a vela, distribuiti su un bacino acqueo di 50.000 metri quadri e 1.000 metri lineari di pontili. Nella sua terza edizione di Salone Nautico, l’Arsenale di Venezia si è preparato ad accogliere l’eccellenza della cantieristica navale Made in Italy e internazionale, proponendo world premieres e ultimissimi modelli tutti da scoprire.

Wallypower58 di Wally – Ferretti Group

Anche quest’anno il Gruppo Ferretti si è ritagliato un ruolo in primo piano al Salone Nautico di Venezia, scegliendo di portare all’Arsenale l’ultimo arrivato del cantiere Wally e nuovo capolavoro, il Wallypower58. Presentato in prima assoluta, è una barca che raccoglie tutte le esperienze del marchio, noto per essere un pioniere della innovazione. Sia nel motore che nella vela. Lunga poco meno di 18 metri è accreditata di una velocità massima di 38 nodi, che lo rendono un motoscafo veloce e sportivo. Monta due motori Volvo IPS D8 da 700 cavalli (optional 800) e può alloggiare 4 persone.

Monachus 70 Fly di Monachus Yachts

Elegante ma dall’animo sportivo. Non si possono trovare parole migliori per descrivere il nuovissimo modello della croata Monachus Yachs con sede a Spalato, una world premiere che arricchisce il pontile di levante del Salone. Con i suoi 21.50 metri, il Monachus 70 Fly si propone come l’imbarcazione ideale per tutti coloro che sono alla ricerca di uno yacht con una navigabilità superiore, sicuro e dalle linee slanciate, che consenta uno stile di vita dinamico.

Respiro di Venmar, con motore elettrico Yamaha

In rappresentanza del mondo navale lagunare, Venmar, storico cantiere del Lido di Venezia, mette in bella mostra il suo innovativo motoscafo, primo al mondo ad essere equipaggiato con il rivoluzionario motore Harmo “rim drive” di Yamaha. Con il suo colore verde sgargiante, che si riconosce a prima vista quando si entra in Tesa delle Nappe 89, Respiro è un affascinante mix di tradizione e tecnologia. Progettato e costruito attorno ad una propulsione innovativa. Queste sue qualità gli hanno valso il premio “Barca dell’Anno 2022” indetto dalla rivista ‘Vela e Motore‘ per la categoria ‘prodotto o imbarcazione’.

Le regine della Main Yacht Riviera

Fly 78 di Azimut Yachts: Azimut rinnova la sua partecipazione al Salone Nautico di Venezia con una line-up importante, tra cui spicca il Fly 78 che, con la sua lunghezza di 23.64 metri, trova posto presso il pontile di levante del bacino della Darsena Grande. L’ammiraglia, appartenente alla generazione Carbon-Tech di Azimut Yachts, è un modello moderno che trasuda dinamismo, con uno stile che trae ispirazione dal design automobilistico e dall’opera dello scultore futurista Umberto Boccioni.

Pardo 50 Walkaround di Cantiere Del Pardo

Presente alla terza edizione del Salone anche la Pardo 50, la più grande della fortunata flotta di walkaround che in pochi anni ha cambiato la percezione del Cantiere del Pardo: nato negli anni 70 con le barche a vela,  ha aggiunto alla sua vocazione originale quella del motore con un successo immediato reso possibile soprattutto da un prodotto indovinato con un rapporto qualità prezzo molto buono. Una barca al limite dei 15 metri che risponde a tutte le esigenze di chi privilegia un uso dinamico, per escursioni giornaliere in tanti e crociere in pochi. All’interno due cabine doppie con una ampia armatoriale a prua e una vip.

Sirena 64 di Sirena Yachts

Al pontile di ponente del Salone è possibile ammirare anche il Sirena 64 di Sirena Yachts. È un modello che si distingue per la cura del suo design, primo risultato della collaborazione tra il talentuoso team di designers Frers Naval Architecture and Engineering, coinvolti nella creazione di un esterno attraente e uno scafo semi-dislocante efficiente, e Spadolini Design, per progettare un interno innovativo e moderno.

Rizzardi INfive di Rizzardi Yachts

La Rizzardi Yachts approda per la prima volta all’Arsenale di Venezia, e lo fa in grande stile, portando il suo scafo pluripremiato INfive di 16.03 metri di lunghezza. Uno yacht che non teme confronti. Per chi vuole uscire fuori dagli schemi e con importanti possibilità di customizzazione per l’armatore. Queste sono le caratteristiche principali che già da qualche tempo hanno saputo stuzzicare l’interesse di molti.

Sunseeker 75 Yacht di Sunseeker International

Fusione di stile e raffinatezza, il Sunseeker 75 Yacht, con i suoi 23.02 metri di lunghezza, non manca mai di stupire e risplende anche sul pontile di ponente del Salone Nautico di Venezia. Composto da tre spaziosi ponti, in questo modello dell’azienda inglese il design moderno e quello classico si fondono armoniosamente, per superare anche le più alte aspettative. Dallo stesso cantiere il 65 Sport Yacht, con attitudine più mediterranea.

Navetta 68 di Absolute Yacht

Connubio di creatività e collaborazione tra il team di progettazione e gli artigiani, la Navetta 68 rappresenta l’essenza di Absolute Yacht che esplora da tempo e con successo il genere “navetta”, ovvero barca versatile molto abitabile. Ormeggiata al pontile di ponente del Salone, si caratterizza per i suoi spazi ampi e funzionali, arredati con eleganza e pensati per avere il massimo comfort.

Sherpa 80 XL di Arcadia Yachts

Ultimo nato in casa Arcadia Yachts, Sherpa 80 XL è un 24 metri caratterizzato da una perenne connessione con l’ambiente marino e da una superficie di ben 220 metri quadrati di aree interne ed esterne da vivere nel più totale comfort. È pensato per tutti quegli armatori che mettono al primo posto la volontà di condividere i propri spazi e il proprio tempo con amici e familiari, tema sempre più attuale in questi ultimi anni, in cui la volontà di intimità, affetti e relax e contatto con la natura è sentita in maniera molto forte.

SX88 di Sanlorenzo

Il cantiere italiano di La Spezia ormeggia in Arsenale, al pontile di ponente, tre barche della sua flotta, tra cui l’SX88, che conta 26.70 metri di lunghezza compresa la piattaforma di poppa. Offrendo all’armatore un living contemporaneo, un layout flessibile e un’energia e una propulsione innovative, questo modello, sviluppato nel corso di tre anni con la consulenza di Piero Lissoni, è rivoluzionario nel suo design e vuole rivolgersi ad una nuova generazione di armatori.

Wallytender43X di Wally – Ferretti Group

A fianco del già citato Wallypower58, Ferretti ha deciso di esporre alla terza edizione del Salone anche la versione fuoribordo del già noto Wallytender43, che così prende la X finale. Destinato soprattutto al mercato americano, dove il fuoribordo domina, può montare 3 Verado. Con i 300 cavalli è accreditato i 40 nodi mentre con i 450 cv la velocità sale a 50.

Custom Line 106 di Ferretti Group

È  l’ammiraglia del Salone, nata con un design contemporaneo che punta al volume e alla luce negli interni e alle buone prestazioni in planata grazie alle ben studiate linee d’acqua. E’ una grande espressione del Made in Italy. Sul suo ponte inferiore, il layout prevede 2 cabine VIP e 2 twin con letti gemelli, in cui il principio della luce è sempre protagonista con le grandi finestrature a scafo.

La passeggiata in banchina al Salone Nautico continua nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button