Servizi Sport

Reyer: la squadra femminile vince contro il Sassari

Aggiornamento sul campionato della squadra femminile di basket della Reyer reduce dall'incontro con il Sassari

Siamo in collegamento con Francesco Rigo della Reyer, per il consueto bilancio del lunedì sul basket veneziano.

Oggi parliamo soprattutto delle ragazze che hanno avuto l’incontro con il Sassari. Raccontaci Francesco.

“Ciao Maria Stella, un saluto a tutti. Grande domenica per le ragazze, che hanno dominato una partita al Taliercio, veramente senza storia, perché il punteggio recitava quasi +40 e hanno vinto di 38 punti. Le orogranata hanno dato un grande seguito alla bella vittoria di Eurolega che avevano fatto mercoledì al Taliercio contro le francesi di Montpellier”.

Dovremmo avere anche le immagini della regia della partita della Reyer.

“È stata una grande vittoria. Ieri sono state molto protagoniste le italiane: Madera, Smorto, soprattutto le ragazze che giocano meno, piuttosto che Attura. Grande presenza sempre del centro Petronyte che vediamo impegnata nella transizione insieme ad Elisa Penna. Piano piano, le ragazze stanno quell’anima, quell’identità che richiede il nuovo coach Andrea Mazzon, che ha iniziato da poco la sua avventura, ma già dopo poche settimane, si vedono dei risultati e un cambiamento di modalità di gioco, di atteggiamento, di spirito e di voglia di stare insieme. Il coach è stato molto entusiasta di alcune cose e ha confermato che su altre bisogna lavorare. È stato bello vedere ieri quasi 800 persone sugli spalti perché queste ragazze, dopo aver vinto lo scudetto, meritano seguito.

veramente bello vederle giocare, è qualcosa che ispira perché lo sport femminile insegna sempre qualcosa in più rispetto a quello maschile. Sono due cose diverse ma è bello vedere questo attaccamento da parte dei tifosi alle ragazze, che adesso voleranno a Praga per affrontare uno squadrone.

Il Praga è una squadra che punta alla vittoria dell’Eurolega però mercoledì avranno un’opportunità di provare ad andare a giocare lì con la testa leggera, libera da pressioni e provare a portare a casa il risultato o quantomeno fare una prestazione quanto migliore possibile. C’è grande fiducia e c’è un grande spirito intorno alla squadra”.

Da quanto è arrivato il Covid, per le ragazze è cambiato veramente il mondo. Si erano impegnate per anni e non avevano ottenuto grandi risultati, ma dall’emergenza in poi sono proprio sbocciate, sono esplose. Forse c’entra anche questa cosa della resilienza che scatena dei meccanismi…

“In realtà è un ciclo che è iniziato tanti anni fa con il settore giovanile. Tante ragazze sono cresciute qui in casa. Pensiamo a Pan, Carangelo, Penna e quindi adesso sono esplose. Sicuramente è frutto di un lavoro portato avanti negli anni e che purtroppo è esploso soltanto in tempi di pandemia, ma è importante che sia esploso e che si vendano i risultati”.

Grazie Francesco Rigo. Ti lasciamo andare perché so che hai un sacco di cose da fare. A lunedì prossimo con gli aggiornamenti della Reyer.

“Grazie a voi. Buona giornata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button