La Voce della Città Metropolitana

Renzo Mazzaro, notizie della settimana: i risultati elettorali e Mose

Il giornalista Renzo Mazzaro fa il punto sulle notizie della settimana: spoglio elettorale, Mose e altre novità dal mondo

Inauguriamo una nuova rubrica che andrà in onda il venerdì, una rubrica dedicata ai fatti della settimana sia brutti che belli. Li racconteremo con l’aiuto di Renzo Mazzaro un giornalista che ci ha aiutato più volte a scoprire i lati nascosti di molte notizie

Renzo Mazzaro

Oggi siamo qui il giornalista con Renzo Mazzaro. Ha cominciato a lavorare nel 1986 per il gruppo Repubblica, per il Mattino di Padova, occupandosi principalmente di politica. Ha scritto inoltre tre libri di grande successo: “I padroni del Veneto”, “Banche, banchieri e sbancati” e “Veneto anno 0”. Ogni venerdì sarà qui con noi per commentare i fatti della settimana.

“Il fatto più interessante è stato senza dubbio lo spoglio elettorale. In Italia, la colpa dell’insuccesso del centro-destra se l’è data Salvini. Invece ieri in una doppia intervista al Corriere e al Gazzettino, Luca Zaia ha dichiarato che non può essere colpa di Salvini se il risultato è stato insoddisfacente.”

Il Veneto è storicamente una terra democristiana, poi confluita nella Lega. Potremmo dire che è proprio allergica al centro-sinistra.

“La Lega a Conegliano potrebbe vincere a mani basse, ma si è presentata con due liste: una quella del Sindaco, l’altra di un imprenditore sostenuto da Luca Zaia che è arrivato circa al 39%. Ora bisognerà andare al ballottaggio, La differenza la farà il PD. Se la seconda lista perdesse, sarebbe la prima sconfitta assoluta di Luca Zaia nel Veneto.”

“Un’altra notizia interessante è la presenza di Luigi Brugnaro, Sindaco di Venezia, all’Expo, per vendere la tecnologia del Mose. Ancora quando c’era Mazzacurati, si era andati a New York per presentare questa soluzione, ma si rivelò un buco nell’acqua. Credo si dimostrerà tale anche in questa occasione. Brugnaro non può vendere come sua una cosa dello Stato. Dovrebbe essere Draghi a farlo.”

Il Mose non lo hanno voluto all’estero per l’alto costo.

“Si potrebbe passare sopra il prezzo, ma servirebbe, come minimo, che le cose funzionassero. Anche io sono d’accordo riguardo quest’opera e mi aspetto che sia operativa. Mi sembrava giusto segnalare questa notizia perché mi è parsa prematura la vendita di una tecnologia che fino ad adesso non ha dato risultati eccezionali.”

“Per quanto riguarda altre novità della settimana, il Covid continua a tener banco. Ci sono buone notizie per quanto riguarda le riaperture: le discoteche prevedono di ospitare persone al 50%, mentre i dipendenti statali devono tornare tutti in presenza entro il 15 ottobre. Pare invece che gli ultraottantenni non gradiscano molto la terza dose.”

“Ci sono poi due storie che mi hanno colpito molto. Una giovane carabiniera di San Vito di Cadore è riuscita a salvare una giovane mamma che si stava buttando da un ponte, convincendola a desistere dopo un dialogo di tre ore. Mentre, una ragazza di 30 anni nell’ospedale di Feltre è in stato vegetativo, dopo un’operazione difficile nel 2020. Il Comitato Etico dell’AULSS delle Dolomiti ha concesso il nulla osta per staccare la spina.”

“Il tribunale di Trieste ha scarcerato l’ex-Presidente dell’ASCOM di Bibione. In più, ieri hanno arrestato ai confini tra Ungheria e Romania un signore dalla Romania tornato a Padova per riprendersi il figlio affidato alla ex-moglie. Martedì mattina la donna è stata avvicinata da un furgone dal quale sono scesi tre uomini che le hanno sottratto il bambino.”

“Infine, vi cito due notizie curiose. È avvenuto un incontro ravvicinato coi lupi sull’Altopiano di Asiago. Mentre, in Olanda, gli abitanti sono calati di statura. Secondo una ricerca, la media di 1.82 m si è abbassata al 1.81 m.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button