Servizi Cronaca

Mestre: follia nei sottopassi contromano, 5 feriti

Follia a Mestre domenica. Per sfuggire ai carabinieri ha imboccato contromano il sottopasso del Terraglio scontrandosi con due auto e a Mestre un auto ha imboccato il sottopasso ciclopedonale di Marghera di Via Dante falciando un ciclista

Il 2 ottobre è stata una domenica di follia sulle strade di Mestre, quando la mattina un’auto pirata ha imboccato il sottopasso ciclopedonale che collega via Rizzardi a via Dante a Marghera, investendo un ciclista 35enne, fortunatamente senza ferirlo gravemente. Nel pomeriggio, alle 16:30, un’auto ha imboccato contromano un sottopasso del terraglio in via Bacchion, scontrandosi frontalmente con un’Audi 6. Poi si è scontrato anche con una Ypsilon e il bilancio questa volta è stato di 4 feriti, anche questi, però, non gravi.

Cosa è successo a Mestre

Nel video del primo sinistro che è stato realizzato da Gianluca Agostini si vede ancora la bicicletta a terra nel sottopasso di Marghera. L’auto non identificata con a bordo forse uno straniero, dopo aver investito il 35enne bengalese lo ha anche insultato e una volta uscito dal tunnel si è dileguato. Nelle ore successive sono piovute sul comune di Venezia proteste attraverso la rete, per non aver pensato di chiudere il tunnel con dei paletti, dato che non è la prima volta che il sottopasso viene percorso da un’auto.

Nell’incidente del pomeriggio lungo il terraglio invece, l’autore della follia, un giovane di origini brasiliane, è stato fermato. Ha riportato traumi alla gamba, come il conducente dell’Audi 6, ma lievi. Poteva essere una strage, dato il frontale, e invece l’impatto ha distrutto la parte anteriore delle auto. L’abitacolo è rimasto intatto, salvando anche le vite degli occupanti.

Epilogo

Salvi anche la mamma e il bimbo che si trovavano a bordo della Ypsilon sopraggiunta dopo lo scontro. Pare che l’investitore fosse inseguito dai carabinieri perchè sorpreso mentre estraeva il platino dalle marmitte delle auto in sosta. Si tratta di un metallo che vale circa 30€ al grammo.

Ti potrebbe anche interessare: Bruciatori di essenze: sequestrati 2700 al Porto di Venezia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock