Servizi Cultura e spettacolo

Marco Caneva: “Storie speciali di persone normali”

Si tratta di 10 storie di 10 persone diverse e più. Ce ne parla la blogger Valentina Bobbo

Siamo in collegamento con Valentino Bobbo. È una blogger che promuove e fa recensioni su libri che spesso vengono ignorati dalla grande distribuzione, perché sono libri editi da case editrici e scrittori poco noti. Noi vogliamo dare spazio a questo mondo di talenti, che è difficile che sfondi il mercato, se non gli si da loro un po’ di visibilità. “Oggi vi presento un libro un po’ particolare. Si intitola “Storie speciali di persone normali”, scritto da Marco Caneva ed è una raccolta di racconti”

Il nuovo libro di Marco Caneva

“Non è un romanzo vero e proprio, ma la cosa speciale, tanto per richiamare il titolo, è che l’autore stesso, durante la sua infanzia, è vissuto in Medio-Estremo Oriente ed ha tratto da questa esperienza delle informazioni su persone, fatti e luoghi, che ha trasmesso all’interno di questo libro.

Si tratta di 10 storie di 10 persone diverse e più, che si snodano dall’Afghanistan, alla Corea, all’Italia, per cui veramente un miscuglio di colori, luoghi e usanze differenze. Queste però sono storie semplici, di vita quotidiana in vari posti del mondo.

L’autore mi diceva che gli piacerebbe che le persone, leggendolo, si sentissero catapultate all’interno del libro e se ne sentissero parte. Lui ha cercato di raccontare la quotidianità di posti e luoghi diversi, ma ci sono comunque dei legami nonostante la lontananza” ha detto Valentina Bobbo.

Storie speciali di persone normali

Noi tendiamo a pensare che la quotidianità sia noia e banalità. Gesti, momenti ripetitivi, sempre le stesse cose. In realtà, la quotidianità, a volte è fatta di esperienze straordinarie. Magari non capitano tutti i giorni, ma possono capitare e soprattutto, a volte può essere straordinario il modo in cui affrontiamo queste quotidianità. Ancora più straordinario è il modo in cui lo scrittore lo racconta. Ti mostra la straordinarietà di una situazione anche banale.

“Esatto! Quello che a noi, magari,  può sembrare una cosa banale o ripetitiva, in realtà, con gli occhi dello scritto, prende tutto un altro colore, un’altra forma. Magari ci accorgiamo che anche per noi potrebbe essere una cosa particolare, eccezionale, nonostante magari l’abbiamo vissuta centinaia di volte e non ce ne siamo mai accorti. È proprio questa la bellezza del titolo. “Storie speciali di persone normali”, persone comuni, come me, te, chiunque, che però possono vivere delle cose particolarmente interessanti anche nella quotidianità” ha detto Valentina Bobbo.

Mi viene da pensare a Paolo Villaggio, che con il personaggio Fracchia, ma in generale con i suoi racconti sul mondo impiegatizio, sulla banalissima vita di un impiegato, è riuscito davvero a tirar fuori delle storie straordinarie, raccontate in un modo incredibile. Lui stesso diceva che andare al lavoro in ufficio, è molto più da eroi che andare in guerra. Ripetiamo: “Storie speciali di persone normali”, Mario Caneva, Edizioni Riflessioni. Grazie Valentina Bobbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button