Articoli Sportivi

Ironman 70.3 Venice – Jesolo: oltre 1.600 gli atleti iscritti

Il grande evento sportivo si svolgerà prevalentemente sul territorio di Jesolo coinvolgendo anche i Comuni di Cavallino-Treporti ed Eraclea. L'edizione che nel mondo ha raggiunto per prima il sold-out

Questa mattina, nella Terrazzamare di Jesolo, si è tenuta la presentazione ufficiale di Ironman 70.3 Venice – Jesolo. Il grande evento sportivo si svolgerà prevalentemente sul territorio di Jesolo, coinvolgendo anche i Comuni di Cavallino-Treporti ed Eraclea. Sono attesi 1.600 atleti iscritti, in arrivo da da Stati Uniti, Islanda e buona parte dell’Europa. Tutti si sfideranno per 1,9 km di nuoto, 90 km di bici e 21 di corsa.

La presentazione di Ironman 70.3 Venice-Jesolo

Alla presentazione del progetto hanno partecipato il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia, con i sindaci di Cavallino-Treporti ed Eraclea, Roberta Nesto e Nadia Zanchin. Accanto a loro il presidente del Consorzio JesoloVenice, Luigi Pasqualinotto, promotore della manifestazione con il Comune di Jesolo, e in rappresentanza della Regione Veneto l’assessore Francesco Calzavara.

A fornire i dettagli dell’evento, sono stati il Regional Director South EMEA Ironman, Agustì P. Capdevilla, e il Race Director di Ironman 70.3 Venice – Jesolo., Andrea Camporesi. Ultimo intervento è stato quello di Alessandra Fior che ha spiegato come essere un atleta Ironman sia uno stile di vita. La resilienza fondamentale negli strumenti e in gara è un ottimo strumento per affrontare le difficoltà.

L’adesione di Jesolo, Cavallino-Treporti ed Eraclea

“Oggi presentiamo un evento voluto fortemente dall’amministrazione, dal Consorzio JesoloVenice e dalle associazioni di categoria. Una manifestazione che sicuramente darà lustro alle tre città coinvolte”, dichiara il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia, “era giusto metterci alla prova. Io credo che i nostri territori siano capaci di sostenere questi eventi. Ironman ci darà la visibilità internazionale di cui abbiamo bisogno oggi. Ringrazio i circa 400 volontari che si sono messi a disposizione dell’organizzazione e poi i Comuni di Venezia, San Donà di Piave e Caorle che invieranno alcntiuni age di polizia locale in supporto dei nostri.”

“A questa prima edizione abbiamo aderito in tre, ma chissà che nel prossimo futuro non saremo di più”,  commenta la sindaco di Cavallino-Treporti, Roberta Nesto, “è un momento importante per fare rete. Un’occasione per rompere il ghiaccio dopo i duri mesi dettati dalla pandemia.”

“Quando ci è stato proposto di partecipare a questo importante evento abbiamo aderito con grande entusiasmo”, dichiara il sindaco di Eraclea, Nadia Zanchin, “per noi ha fin da subito rappresentato un’opportunità per lavorare in sinergia promuovendo la nostra località. Speriamo che la collaborazione si allarghi per arrivare a un Ironman della costa veneta.”

Le opportunità del progetto Ironman

“Oggi siamo arrivati alla fine di un percorso iniziato più di due anni fa”, commenta il presidente del Consorzio JesoloVenice, Luigi Pasqualinotto, “Ironman ha fortemente voluto la nostra località turistica, per qualità e servizi. Bisogna credere in questi eventi internazionali, pensare più in grande, con coraggio.”

“Questo evento ci offre partecipazioni e allungamento della stagionalità, ma anche grandissima visibilità”, dichiara l’assessore regionale Francesco Calzavara , “l’obiettivo è di attirare nei prossimi 5 anni dei pubblici che senza Ironman non avrebbero mai assaporato odori e sapori di questo tratto di Veneto.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button