Dopo 3 settimane di preparazione tecnica e atletica è tempo di un primo importante test sul campo di gioco per l’Invent San Donà di Piave, che tra poco più di un mese inaugurerà la sua stagione di A3.

Per l’occasione, la squadra allenata da Michele Totire non ha puntato al risultato facile, ma a un’esperienza dalla quale trarre il massimo insegnamento per analizzare quanto fatto finora sotto l’aspetto tecnico e tattico.

L’allenamento

Con entusiasmo e voglia di mettersi alla prova, la squadra ha quindi calcato il parquet della BLM Group Arena affrontando l’Itas Trentino in un allenamento/partita congiunto.

«Questa è la terza settimana del programma di allenamento – ha spiegato il coach Michele Totire – una delle più pesanti della preparazione assieme alla quinta. Abbiamo modificato con il preparatore Alessio Carraro le sedute pesi in vista di questo allenamento a Trento.

La condizione fisica è buona per questo periodo, nonostante i dolori e la stanchezza. La squadra ha risposto comunque molto bene, soprattutto per gli obiettivi che c’eravamo dati durante la settimana. Volevo delle conferme sul lavoro che avevamo fatto in palestra e sono arrivate. Soprattutto ho chiesto un aspetto mentale da curare, ovvero non mollare mai la palla o comunque dare sempre un atteggiamento propositivo nel fare le cose bene».

Buona dunque la prestazione della squadra nelle due ore della sessione d’allenamento, dove i due allenatori hanno alternato lo svolgimento di set veri e propri ad esercitazioni tattiche su fase di break point.

La prima amichevole

Ora l’Invent San Donà di Piave è atteso in casa dell’HRK Pallavolo Motta per la prima vera e propria amichevole, che si disputerà venerdì 13 settembre, alle 16.30.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here