Articoli di Economia e società

Fiera Alto Adriatico 2023: tutto quello che c’è da sapere

L'edizione numero 52 della Fiera dell’Alto Adriatico, si terrà nei giorni 29, 30, 31 gennaio e 1 febbraio, al PalaExpoMar di Caorle in via Aldo Moro, 21

L’edizione numero 52 della Fiera dell’Alto Adriatico, si terrà nei giorni 29, 30, 31 gennaio e 1 febbraio, al PalaExpoMar di Caorle in via Aldo Moro, 21. Gli orari di apertura della Fiera saranno: dalle 10 alle 18.30; ultimo giorno dalle 10 alle 17.

Fiera Alto Adriatico 2023

La Fiera dell’Alto Adriatico è organizzata da Venezia Expomar Caorle, Associazione Jesolana Albergatori, comuni di Caorle e Jesolo.

Molti i partner, tra questi gli istituzionali Federalberghi, Confcommercio, Camera di Commercio, che saranno parte attiva della Fiera, con molti appuntamenti organizzati durante i quattro giorni.

Questa sarà l’edizione numero 52 della Fiera. Nata come “Settimana Acquisti dell’Albergatore, grazie alla volontà di un gruppo di albergatori, e avviata all’hotel Nettuno. Organizzata in collaborazione con Aja, l’Associazione Jesolana Albergatori, è diventato uno dei più importanti appuntamenti fieristici di settore del NordEst.

L’edizione di quest’anno,  sarà la prima fiera dedicata interamente al turismo balneare organizzata in Italia.

Gli espositori

Nei giorni di Fiera saranno presenti 116 espositori per oltre 300 marchi rappresentati disposti nell’area espositiva di 3.300 metri quadrati.

Per il settore merceologico saranno presenti stand dedicati ad:

  • attrezzature;
  • arredamento;
  • tecnologie e forniture;
  • alimentazione bevande e servizi

La fiera è rivolta a:

  • hotel;
  • ristoranti;
  • pizzerie;
  • trattorie;
  • bar ed enoteche;
  • pasticcerie e gelaterie;
  • agriturismo;
  • stabilimenti balneari;
  • campeggi;
  • pubblici esercizi

All’esterno del PalaExpoMar è stata allestita un’intera area in grado di soddisfare le necessità degli Show Cooking.

L’inaugurazione della Fiera Alto Adriatico

Domenica 29 gennaio alle ore 10, con la partecipazione del Presidente Luca Zaia ci sarà il taglio del nastro che darà il via a questi giorni di fiera. In seguito saranno premiati alcuni ristoratori del territori, inseriti in prestigiosi contesti, come quello del Gambero Rosso.

La giornata continuerà poi alle 11:30 con il convegno su sport e turismo. Alle 12: 00 il buffet con Fisar, associazione Amira con i ragazzi della scuola, Pizza e Pasta Italiana, Associazione Gelato Veneto.

Il Consorzio Ristoratori del Radicchio di Treviso IGP presenterà il risotto al radicchio di Treviso Igp, la Casatella Trevigiana e il Tiramisù al Radicchio.

In occasione della giornata di apertura della fiera sarà allestita un’area dedicata al Giro d’Italia, con l’esposizione del “Trofeo senza fine”, la coppa che viene assegnata al vincitore dell’importante competizione ciclistica.

In questa occasione ci sarà anche un convegno dedicato allo sport e al turismo, alla presenza di alcuni campioni dello sport.

I “campioni” in fiera

Quest’anno saranno presenti come ospiti numerosi campioni dell’enogastronomia. Tra i volti noti:

  • David Perissinotto, volto televisivo e chef a Casa Sanremo;
  • Lo chef Campione del Mondo Claudio Fedrigo;
  • Il miglior sommelier Fisar d’Italia, Gian Maria Maitan;
  • Il vincitore del Perfect Serve Global Final, Daniele Salviato;
  • Il “Tre Spicchi Gambero Rosso” Orlando Bortolami;
  • Il “Tre Torte Gambero Rosso” Lucca Cantarin;
  • I fratelli Alajmo, “Tre Chicchi e Tre Tazzine Gambero Rosso”

I concorsi che si terranno in fiera

La cucina sarà protagonista anche attraverso tre concorsi che si terranno durante le giornate di fiera.

Lunedì 30 gennaio alle ore 10, organizzato dall’associazione dei cuochi “La Serenissima”  si svolgerà il “Mistery Box”, riservato agli chef professionisti.

Si sfideranno a coppie con degli ingredienti a sorpresa. L’unico ingrediente che conosceranno già sarà il radicchio tardivo, che accomunerà tutti i piatti e che dovrà essere sempre presente.

Per gli istituti alberghieri, la mattina del 31 gennaio ci sarà il “Premio Massimiliano Callegaro”, dal titolo “Flamba uno shaker”, organizzato da Amira Venezia e dedicato ad una persona che ha sempre creduto nei giovani.

Martedì 31 gennaio, invece, si terrà il “Trofeo Fiera dell’Alto Adriatico – La pizza a due” organizzato da “pizza e pasta italiana”. Il pizzaiolo vincitore potrà accedere al Campionato Mondiale della Pizza in programma a Parma dal 18 al 20 aprile.

Appuntamenti e Show Cooking alla Fiera Alto Adriatico

Nei quattro giorni di fiera sono stati organizzati numerosi incontri; convegni e seminari. Organizzati da: Federalberghi Veneto; UnionMare Veneto; Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto; Venice Sands; Fisar; BCC Pordenonese e Monsile;  Federalberghi Caorle; Consorzio Acquisti Servizi Ascom; Confcommercio Porgruaro-Bibione-Caorle e  Booking.com.

Non ci saranno solo concorsi dedicati alla cucina ma dei veri e propri  Show Cooking:

  • Presentazione della nuova edizione del contest “Miglior Club Sandwich di Jesolo”, il 31 gennaio alle ore 16:30
  • Dolce colazione alternativa, con la Federazione italiana pasticceria gelateria cioccolateria, il 1 febbraio alle ore 10.00
  • Momento dedicato ai dolci quello con Lucca Cantarin, il 1 febbraio alle ore 14:00
  • Show Cooking di Camelia Bakery, vincitrice del prestigioso concorso “Miglior Tiramisù di Treviso”, il 1 febbraio alle 15:30

Marchio Imprendigreen

Federalberghi Caorle allestirà uno stand all’interno del PalaExpoMar, non solo per promuovere la propria attività sindacale, ma anche per dare ufficialmente il via ad un percorso volto a promuovere una nuova concezione di impresa ricettiva, legata indissolubilmente alla sostenibilità ambientale.

Durante tutta la durata della Fiera, infatti, sarà presentato il marchio “Imprendigreen” di Confcommercio: si tratta di un riconoscimento istituito per le imprese, le associazioni territoriali e di categoria per premiare comportamenti virtuosi e buone pratiche in chiave sostenibile.

L’obiettivo della “certificazione Imprendigreen”, che Federalberghi Caorle intende promuovere tra i propri associati, è far emergere, qualificare e quantificare il contributo che le imprese interessate hanno avviato in tema di sostenibilità, nel rispetto degli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Con il medesimo obiettivo, Federalberghi Caorle, unitamente a Confcommercio Portogruaro – Bibione – Caorle, ha organizzato durante l’ultima giornata della Fiera, mercoledì 1 febbraio, alle ore 15, nella Sala Azzurra del Palaexpomar, il convegno “Più Green l’Impresa, Più Competitivo il Territorio” che vedrà la partecipazione di Francesco Antonich, Vicedirettore Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia.

Leggi anche Fiera dell’Alto Adriatico di Caorle: presentata la 52° edizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock