La Voce della Città Metropolitana

Gianrico Esposito presenta il nuovo Hotel Danieli

il direttore, Gianrico Esposito, del grande albergo veneziano, il Danieli che si distingue dagli altri hotel per l'inserimento nel contesto sociale

Oggi abbiamo come ospite il direttore, Gianrico Esposito, del grande albergo veneziano, il Danieli. La fama e il mito di Venezia nell’ultimo secolo gravita anche intorno ai grandi alberghi, spesso con ristoranti stellati al loro interno, tutte le strutture si stanno evolvendo. Il Dianieli si distingue dagli altri hotel per il suo inserimento nel contesto sociale della città. Esposito, nonostante sia direttore da poche settimane, ha già organizzato durante la mostra del cinema di Venezia una serie di eventi.

Hotel Danieli

“quello che noi vorremmo interpretare non è un albergo che è solo luogo di accoglienza per gli sopiti che vengono a visitare una città, chiaramente aspetto importante. Ma un luogo in cui la comunità locale, i residenti, possano avere l’opportunità di ritrovarsi e vivere quegli spazi. Quando si parla dell’hotel Danieli si fa riferimento a una struttura che nei secoli è stata inserita nel tessuto urbano della città”. “è un albergo di lusso quindi si pensa subito all’esclusività, una barriera in cui non ci sia accesso, è invece un edificio inserito nel tessuto urbano. Sopratutto per chi vive la città, per coloro che sono residenti e vivono gli altri ambienti di Venezia, ci piacerebbe vederli nei nostri spazi, visitarli. Capita di persone che, nonostante vivano da sempre a Venezia, non hanno mai avuto modo di entrare e vedere l’hotel e noi ovviamente apriamo le porte. Ci riteniamo parte integrande del tessuto sociale”.

Il bistrot

In particolare il bistrot, situato sotto la terrazza panoramica, è stato luogo di esposizione di mostre fotografiche location altrettanto privilegiata rispetto alla terrazza, si trova all’interno,  ci sono delle finestre dalle quali si può comunque godere la vista del bacino di San Marco. Più formale e accogliente, rispetto la terrazza, per un contesto più intimo. L’idea del bistrot riprende i passi dall’ambientazione di locale veneziano tipico fino ai cicchetti, ai quali si ispira il nostro menù. Stiamo ospitando mostre, attualmente in esposizione quella di Federica Repetto con i volti dei veneziani”.

La politica degli hotel veneziani

C’è un cambiamento nella politica degli hotel veneziani, a discapito delle critiche mosse alla città, che si ritrova nel cambiamento in atto dall’hotel Danieli, per rientrare nel tessuto della città, anche perché non è vero che i veneziani non ci sono

“ci sono e se ne vedono, io stesso vivo a Venezia, quando arrivo al lavoro vedo un numero di persone residenti qui e si muovono verso le loro posizioni. Questo è il pubblico ideale che ci piacerebbe avvicinare agli alberghi, vivono la città per le loro occupazioni quotidiane, e perché no nel tempo libero, quando c’è la possibilità, venire a godere dei nostri spazi.” “visitare lo spazio non costa, e secondo me è anche un piacere per gli occhi. Quando si entra al Danieli si vede una lobby meravigliosa, una struttura del 14 secolo, palazzo d’angolo. E’ un ulteriore vedere il bello che ci circonda della città di Venezia”

“dirigere un albergo come il Danieli è una soddisfazione dal punto di vista di vista professionale. Uno degli alberghi più famosi, non solo in Italia, nel mondo. Ha fatto la storia dell’hotellerie e dell’ospitalità a livello internazionale. Avere l’opportunità di essere direttore comporta la responsabilità in termini anche di immagine e di mantenimento degli standard di una struttura diventata così famosa”

Ospiti illustri passati per l’hotel ?

“io sono qui solo da tre mesi come direttore, in questo periodo durante la mostra del cinema abbiamo già avuto la visita di qualche personaggio. Io però ero già stato al Danieli, negli anni 90. dal 92 al 99, nel ruolo di management nel servizio degli ospiti, in quei sette anni abbiamo visto un sacco di personaggi famosi, posso ricordare sua santità il patriarca di Costantinopoli, il capo della chiesa ortodossa greca, che venne in visita nel 93, fu un grande onore accoglierlo e riceverlo. Il Primo ministro cinese verso la fine degli anni 90. Oltre ad altri capi di stato e star internazionali del cinema come Brad Pitt, Mel Gibson, Michelle Pfeiffer e Bruce Willis, modelle come Claudia Shiffrin e Naomi Campbell.”

Ricorda delle estravaganze di questi personaggi, come le modelle ?

“le modelle, in particolare quelle che ho citato, in quel periodo erano al top della loro carriera. Mi ricordo che la Shiffrin era nostra ospite per un servizio fotografico, ricordo che era anche per lei impossibile uscire dall’albergo talmente tanta la gente che c’era fuori ad aspettarla. Dovettero addittura intervenire le forse dell’ordine”

Stranezze tra gli ospiti arabi ?

Venendo io dal Quatar, da Doha, sono abituato. Loro sono clienti esigenti, non badano a spese, sanno anche essere molto generosi. Uno in particolare ha chiesto di riservare l’intera terrazza dell’hotel Danieli per lui e suoi ospiti, attrezzata a salotto, luogo dove loro ricevono, lo spazio volto a guardare la tv e fumare narghilè. Siamo riusciti a trovare un compromesso riuscendo comunque a dare la piena disponibilità dello spazio agli altri ospiti. Il loro modello di vita è comunque molto alto rispetto agli nostri standard”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close