Servizi Cronaca

Due arresti per rapina e la Polizia rafforza i presidi

Sono stati arrestati i rapinatori che col coltello alla mano hanno aggredito nel marzo scorso tre ragazzi a Venezia. Dopo le ultime due aggressioni registrate, la polizia durante i fine settimana aumenta la sorveglianza nei luoghi della movida

Scattano le manette: due arresti per rapina a carico degli aggressori che mesi fa avevano minacciato e derubato tre giovani in centro storico.

Due arresti per rapina

Sono stati identificati e portati in carcere i due rapinatori che, nel marzo scorso, hanno aggredito 3 giovani nel centro storico a Venezia, nei pressi del teatro La Fenice. La squadra mobile ha trovato a loro carico gravi indizi di colpevolezza. Le vittime hanno raccontato di essere state aggredite e minacciate con coltelli. Il fatto aveva rafforzato tra i residenti la sensazione di insicurezza, che da tanto tempo persisteva a causa di altri violenti episodi registrati nell’ultimo anno.

La Polizia rafforza i presidi

Inoltre, nel corso delle ultime due settimane altre due donne hanno subito aggressioni all’alba. Nel primo caso la comparsa di un’altra donna ha disturbato il malvivente, salvando l’aggredita. Nel secondo caso, Tommaso Scocco e Lorenc Malaj, due cittadini eroici, hanno rincorso e fermato l’aggressore. Quest’ultimo aveva colpito la sua vittima con un pugno e l’aveva derubata della borsa. Alle rapine si aggiungono episodi di disordini notturni legati alla movida, e per questo da oggi e per i prossimi fine settimana Polizia di Stato e Carabinieri rafforzeranno la presenza nei pressi dei luoghi più frequentati, come le zone di Rialto e di Campo Santa Margherita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button