Servizi Cronaca

Centro massaggi e prestazioni sessuali: sequestrato

I finanzieri sono entrati in azione nel veneziano e hanno sequestrato un centro massaggi. Per il titolare l'accusa è di favoreggiamento della prostituzione

E’ stata una segnalazione anonima a far scattare le indagini della Guardia di Finanza di Mirano su un centro messaggi che operava a Stra.

I risultati dell’indagine al centro massaggi

Era molto frequentato e pubblicizzato su siti in rete e in forum online con immagini di giovani donne avvenenti. Secondo quanto appreso dagli accertamenti gli investigatori hanno ipotizzato che una donna italiana dipendente proponeva, dopo il messaggio, prestazioni sessuali a pagamento e la titolare del centro, una cittadina albanese residente da molti anni in Italia incassava il denaro.

Un’attività che sembra confermata anche dalle entrate giornaliere che arrivavano anche a un migliaio di euro e che non erano giustificate dalla normale attività del centro massaggi, che, oltretutto si trova in una sede poco visibile e anonima. La titolare del centro avrebbe trattenuto una parte dell’incasso, mentre un’altra parte sarebbe servita per ricompensare la dipendente. La titolare è stata segnalata alla Procura di Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button