Articoli di Cronaca

Borracce di origine cinese: maxi sequestro a Venezia

A Venezia, i funzionari della ADM, hanno fermato e sequestrato delle borracce isotermiche per violazione degli obblighi di etichettatura

Maxi sequestro da parte dei funzionari dell’Agenzia delle Dogane di Venezia in ambito commerciale. Un numero altissimo (più di 50mila) di borracce isotermiche, provenienti dalla Cina, fermate per violazione degli obblighi di etichettatura.

Il sequestro

Nell’ambito dell’attività di contrasto alle frodi extratributarie, i funzionari dell’Agenzia delle Dogane di Venezia hanno effettuato un sequestro cautelare di 53.000 borracce isotermiche in acciaio. la violazione riguarda gli obblighi di etichettatura previsti per i prodotti di uso comune destinati al contatto alimentare.

La merce era priva di etichettatura

La merce, di origine cinese, è giunta presso il porto commerciale di Venezia. Il Ministero della Salute ha ottenuto l’informativa sulle violazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock