Servizi Cultura e spettacolo

Arte e cultura al tempo del Coronavirus

Tra i settori più penalizzati dall'emergenza coronavirus c'è senz'altro il mondo della cultura sono chiusi per decreto ministeriale fino al 3 aprile. Ma la cultura non si ferma. Vediamo allora come reagisce

Coronavirus: anche con teatri e musei chiusi la cultura non si ferma, sono molte le istituzioni le associazioni, i singoli artisti che non solo grazie ai social, riescono a comunicare e interagire col loro pubblico, come le Biblioteche Vez Junior di Mestre e Bettini Junior di Venezia che hanno ideato un servizio di racconta-fiabe ogni pomeriggio in streaming su FaceBook.

Anche la collezione Guggenheim è vivacissima on line durante l’emergenza coronavirus con presentazioni virtuali, affidate allo staff o a tirocinanti del museo, su Faceboo, Twitter, linkedin, Instagram e dedicate alla straordinaria vita di Peggy e ad alcuni capolavori della sua immensa collezione.

E sempre a Venezia la galleria D3082 non rinuncia alle mostre utilizzando le vetrine che danno sull’esterno, senza bisogno di entrare. La mostra è “Donne di terre estreme” installazione nella quale Caterina Borgato propone tre intensi ritratti, sguardi, a cui, passandoci accanto, è impossibile sottrarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button