Servizi Economia e società

Ponte Votivo: dopo 70 anni i veneziani arrivano in cimitero a piedi

Ponte di ognissanti inedito per Venezia dove oggi è stato inaugurato Il ponte galleggiante tra Fondamenta Nove e il cimitero di San Michele in Isola: dopo 70 anni si rinnova un'antica tradizione. Il sindaco: “volevo mostrare la nostra civiltà”

Inaugurato stamane lo scenografico ponte votivo che consente di raggiungere il monumentale cimitero di san Michele a piede dalle fondamenta nuove. Con l’occasione è stato anche chiarito che il ponte sarà precluso ai turisti soltanto in caso di grande affluenza e a discrezione della polizia municipale a guardia del passaggio.

Il ponte votivo

Chi ha intenzione di recarsi a visitare l’isola e ad assistere ai riti religiosi della città dunque può programmare una capatina in laguna nei prossimi giorni. Fino al 3 novembre e nel fine settimana successivo dalle 7:30 alle 17:00, dal 4 novembre dalle 16:30.

L’ordinanza

L’ordinanza parla chiaro sulla discrezionalità proprio perché il comune non vuole che accada come per i varchi. La loro installazione aveva infatti spinto molti turisti a disdettare le prenotazioni, ed in realtà la chiusura della città era stata pianifica soltanto in caso di afflusso eccessivo di turisti.

Il ponte da solo vale come attrazione comunque non si vedeva da settant’anni in questo tratto di laguna. E’ lungo 407 metri e largo 15.5, la struttura è stata assemblata da insula con moduli utilizzati anche in occasione del ponte votivo e in alcuni tratti lascia passare le imbarcazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button