Articoli di Cultura e Spettacolo

Mercoledì 4 settembre, la Mostra festeggia il Chiara Ferragni day

Alla Mostra il documentario su ciò che ancora non sappiamo di Chiara Ferragni, per il Leone in gara l'australiano "Babyteeth" e il cinese "Saturday fiction".

“Chiara Ferragni – Unposted” è l’evento odierno alla Mostra

Oggi alla Mostra di Venezia è il Chiara Ferragni day: la famosissima fashion blogger (accolta trionfalmente ieri al suo arrivo al Lido con il marito Fedez) ruba la scena a tutti con il documentario su di lei “Chiara Ferragni – Unposted” – diretto da Elisa Amoruso e inserito nella sezione Sconfini – che promette di svelare «tutto quello che della donna e dell’imprenditrice non è stato mostrato sui social». Preso alloggio all’Hotel Excelsior, Chiara ha incontrato la stampa e sfilerà sul red carpet prima della proiezione ufficiale, alle 20:30 nella Sala Giardino, al termine party esclusivo per 600 selezionatissimi invitati.

Una pioniera della rivoluzione digitale, con fatturati da capogiro

«Chiara Ferragni è stata una pioniera della rivoluzione digitale che sta cambiando il modo in cui comunichiamo e i rapporti tra le persone», ha detto la regista Amoruso: a 32 anni la mamma di Leone guida aziende di un certo rilievo, oltre ad essere una delle maggiori influencer di moda al mondo, con oltre 17 milioni di follower su Instagram.

In gara l’australiano “Babyteeth” e il cinese “Saturday fiction” 

In concorso vengono presentati oggi: “Babyteeth” dell’australiana Shannon Murphy (seconda e ultima donna della sezione principale), che racconta la malattia di una ragazza tra dolore e umorismo e “Saturday fiction” del cinese Ye Lou, una spy story ambientata nella Cina del 1940, interpretata dalla superstar Gong Li.

Fuori concorso “Mosul” e “Colectiv”, dure cronache di attualità

Fuori gara, invece, “Mosul” di Matthew Michael Carnahan: basato su fatti reali, racconta l’azione di guerriglia di un gruppo di ex poliziotti contro l’lsis, mentre “Colectiv” di Alexander Nanau racconta la scoperta di un enorme caso di corruzione in Romania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
X