Servizi Cronaca

Autisti e marinai Actv nel mirino dei violenti

E' un fine settimana difficile per il personale dell'Actv. Due le aggressioni subite da autisti e marinai. La direzioni ha annunciato che valuterà denunce

Continuano le aggressioni anche ai danni degli autisti dell’Actv. E’ stato un fine settimana difficile sia per il personale della terraferma veneziana sia per quello della navigazione.

Aggressioni ai dipendenti Actv

Nella notte tra sabato e domenica a piazzale Roma, a Venezia. Verso l’una un uomo è andato in escandescenze e ha cercato di bloccare la partenza prima di un bus e poi di un secondo. Tre autisti sono intervenuti per riportare la calma e uno di loro è stato aggredito dall’uomo che nel frattempo si era armato del tergicristallo di un mezzo. L’aggressore, alla fine, sarebbe salito su un altro autobus in partenza per la terraferma, mentre l’azienda di trasporti ha chiesto il supporto delle forze dell’ordine. Una pattuglia è intervenuta a San Giuliano, riuscendo a intercettare e identificare l’uomo, un mestrino.

Nel pomeriggio, invece, un’altra aggressione era avvenuta su un battello Actv della linea 1, dove un passeggero aveva picchiato un marinaio. Il motivo: era stato lasciato a terra perché il vaporetto era troppo pieno. Dopodiché è fuggito.

Alcuni concittadini si lasciano andare ad maleducazione ed arroganza ha dichiarato il direttore generale del gruppo Avm e sono gli stessi che solitamente non pagano il biglietto. Valuteremo assieme al personale eventuali denunce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close