Servizi Sport

Alì Family Run della Riviera del Brenta: presenti in 4mila

In 4.000, tra studenti, insegnati e famiglie provenienti dai diversi comuni della Riviera del Brenta, hanno dato vita alla Family Run di Dolo, quarta tappa di questo importante circuito di promozione sportiva, promossa da Venicemarathon.

La Alì Family Run di Dolo – Riviera del Brenta è sempre una garanzia. In 4.000, tra studenti, insegnati e famiglie provenienti dai diversi comuni della Riviera del Brenta (Stra, Dolo, Mirano, Mira, Salzano, Fossò, Pianiga, Campagna Lupia e Campolongo Maggiore), questa mattina hanno dato vita alla quarta tappa di questo importante circuito di promozione sportiva, promossa da Venicemarathon, sposato da Alì Supermercati e supportato dal Rotary 2060 per sensibilizzare i giovani sull’importanza della lotta alla poliomielite.

L’organizzazione dell’Alì Family Run

La tappa odierna è stata organizzata con la collaborazione dei Podisti Dolesi, con la partecipazione della Pro Loco Dolo “Associazione delle terre dolesi”, della Pro Loco “Pisani” di Stra, della Protezione Civile di Dolo e allietata da momenti di intrattenimento musicali promossi dalla scuola di musica “Il Pentagramma” di Dolo e dal suo maestro Maurizio Pettina.

Il campo di atletica ‘Walter Martire’ si è trasformato così in una sorta villaggio sportivo dove la mascotte Alì, per la felicità dei ragazzi presenti, ha iniziato a distribuire e regalare pastelli colorati, e dove erano presenti gli stand informativi e promozionali del Rotary, del negozio sportivo 1/6H, i gazebo informativi del Rotary.

L’inaugurazione della tappa

Una bella giornata di sole ha fatto da cornice ad una mattinata, inaugurata dai saluti del primo cittadino di Dolo Gianluigi Naletto, dell’assessore Cristina Nardo, della consigliera regionale Roberta Vianello, del rappresentante del Coni Diego Baldan e dalle moltissime autorità della Riviera del Brenta intervenute, tra cui anche l’Arma dei Carabinieri. Ad applaudire la tappa anche il presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva, il vice Stefano Fornasier, il consigliere Ivano Sacchetto e il coordinatore dei licei sportivi della Riviera Stefano Borgo.

Partenza della Family Run

Attorno alle 10, la pista di atletica si è trasformata in un lungo serpentone di giovani atleti scalpitanti, tutti rigorosamente con la maglia ufficiale gialla fornita dallo sponsor HOKA. Il lungo corteo si è poi spostato all’esterno del campo per posizionarsi dietro l’arco di partenza e scatenarsi poi in una forsennata corsa che si è diretta verso il centro di Dolo, lungo via Giotto, via Mantegna e via Tintoretto.

Le vittorie maschili e femminili

Arrivo al fotofinish sia nella gara maschile che in quella femminile. La vittoria è andata al sedicenne studente del liceo ‘Galilei’ Nicodemo Desidera, seguito da Tommaso Favaro, studente del Liceo Scientifico Sportivo Morin di Mestre e Simone Mognato del Galilei. In campo femminile, è salita sul gradino più alto del podio la 13enne studentessa della scuole secondaria ‘A.M. Dogliotti’ Serena Trevisiol, seguita da due studentesse del ‘Galilei’ Giulia Franceschin e Maria Vittoria Scarpa.

L’Istituto vincitore

Quest’anno a vincere il Trofeo Alì è stato l’Istituto Comprensivo di Dolo che ha partecipato con 603 studenti, seguito dal I.I.S ‘Levi-Ponti’ (588 iscritti) e dall’Istituto Comprensivo ‘E. Corner’ (321). L’Istituto Comprensivo di Dolo si è aggiudicato anche il tablet consegnato dalla famiglia Trovò in memoria del figlio Lorenzo, Fondatore di Dolo Sport e comparso nel 2009.

La soddisfazione di Piero Rosa Salva, Presidente di Venicemarathon:

“E’ molto emozionante, devo confessare che mi emoziono più io di loro! E’ una bellissima manifestazione, qui a Dolo poi abbiamo un’accoglienza straordinaria. Qui converge tutta la riviera del Brenta, anche dal Miranese, quindi è la Family Run più numerosa. Anche quest’anno siamo quasi 4000.

Una giornata riuscita, nelle sue motivazioni promozionali per lo sport e anche per la solidarietà, poichè, come è noto, le Family Run si fanno anche per la solidarietà e per la raccolta fondi. Quindi grazie alle scuole, alle famiglie e a tutti coloro che hanno collaborato, le istituzioni in primis. E naturalmente agli sponsor e ai volontari.”

Le parole di Gianluigi Naletto, Sindaco del comune di Dolo:

“E’ un grande evento, è vero, un’occasione dove ci si incontra, ci si relaziona, ma soprattutto si rinnova un atto di fiducia verso il futuro e verso i giovani. Ci sono tutte le condizioni per guardare con speranza, fiducia e impegno, e qui di impegno ce n’è tanto, a cominciare dai volontari, dall’organizzazione straordinaria e da un territorio che continua a rispondere alla ricerca e affamato di gioia e forza di vivere.”

la dichiarazione di Stefano Borgo, coordinatore dei Licei Sportivi del Veneto:

“E’ stato un successo sicuramente. L’anno scorso eravamo sui  2000 partecipanti, quest’anno ne tocchiamo quasi 4000. Devo dire che siam contenti della partecipazione. Considerate che le scuole son chiuse al sabato, quindi quelli che vedete sono ragazzi e famiglie che hanno avuto il piacere di voler stare una giornata insieme.”

Una corsa per la beneficenza

Come sempre, gran parte del ricavato delle adesioni verrà destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore della ‘Disabili No Limits’, l’associazione fondata nel 2011 dall’atleta paralimpica Giusy Versace, per fornire protesi e ausili utili a persone con disabilità che hanno il desiderio di avvicinarsi alla pratica sportiva.

La prossima tappa della Family Run

La quinta e ultima tappa delle Alì Family Run è prevista a Mestre venerdì 21 ottobre, giorno dell’antivigilia della UYN Venicemarathon e con la straordinaria partecipazione di Giusy Versace.

Leggi anche: Padel fun: dal 14 al 30 ottobre al Centro commerciale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock