Servizi Cronaca

Zaia: crescono i ricoveri, ma la scuola apre

Intervento del presidente della Regione Veneto Luca Zaia sull'aggiornamento riguardo ai contagi da covid-19 e il tasso di ospedalizzazione

Il presidente della regione Luca Zaia è tornato, nella sua diretta quotidiana a parlare di ricoveri e di un aumento di pazienti nelle terapie intensive di non vaccinati. Zaia assicura anche che evitare la didattica a distanza sarà la madre di tutte le battaglie.

Il commento di Zaia

“Un dato su cui riflettere è quello dei ricoverati totali per Covid: + 13, ossia 278. I ricoveri in area non critica sono 233, 9 in più, e le terapie intensive 55, 4 in più. I decessi restano invece fissi sulle 11.683 unità.

Come potete vedere, non siamo ancora usciti dalla situazione di pandemia. Sono però dati che abbiamo in virtù del fatto che c’è una popolazione di vaccinati. È innegabile che la vaccinazione ci permetta oggi di avere un tasso di ospedalizzazione decisamente basso. I ricoverati in area non critica sono al 22,8% vaccinati, mentre i non vaccinati al 73,4%. Nell’area critica, invece, per l’11,8% si tratta di vaccinati con doppia dose, mentre per l’80,4% di non vaccinati. Per quanto riguarda la terza dose, occorre che ci sia comunicato al più presto.

La scuola è per noi la madre di tutte le battaglie. La sfida è permettere a tutti i ragazzi di andare a scuola in presenza, senza più considerare lo strumento della dad. Sappiamo cosa ha deciso il governo in merito, e speriamo ci sia ancora margine di discussione.”

Morto l’agente di polizia colpito dal covid

Legato all’aggiornamento covid, è morto domenica 29 agosto per Covid un agente di polizia residente a Mestre ma in servizio al reparto Mobile di Padova di 58 anni. Il Mosap, Movimento sindacale autonomo, ha rivelato che l’agente è stato trovato positivo il 28 luglio mentre era in forze nell’Hotspot di Taranto in una struttura che ospita migranti e che il 10 agosto era stato ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Jesolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button