Rita Pavone: ultimo album, la carriera e il Festival di Sanremo

Il super ospite dell’ultima puntata di Jump è  Rita Pavone. Il programma radiofonico condotto da Oscar Cacace si ferma per il mese di agosto per riprendere gli abituali appuntamenti a settembre.

Rita Pavone ospite a Jump

Rita Pavone, cantautrice, attrice e showgirl è nata il 23 agosto 1945. Dotata di una voce particolarmente acuta di soprano, nonché di un timbro caratteristico e personalissimo, ha pubblicato i suoi dischi in tutto il mondo, incidendo in sette lingue diverse, ed è una delle otto cantanti pop italiane a essere entrate in classifica nel Regno Unito. Rita Pavone possiede una personalità artistica multiforme che si esprime non solo nella musica ma anche nel teatro e nel cinema. Queste attività sono tuttavia collaterali, rivela infatti: ” la musica è l’arrosto, tutto il resto è un contorno”.

Attività marginali ma ugualmente importanti perchè “la musica è un’emozione, ma è un’emozione che va sentita: tutte queste attività aiutano a provare e nutrire queste emozioni”.   Nei primi mesi del 2020 è stato pubblicato il suo ultimo album dal titolo originale e molto significativo “RaRità” in cui sono contenuti molti inediti e il brano con cui si è esibita al Festival di Sanremo quest’anno.

RaRità

Rita Pavone è tornata dopo 48 anni sul palco dell’Ariston portando un brano scritto dal figlio, “Niente (Resilienza 74)”. La canzone e l’esibizione sono un concentrato di grinta ed energia forse proprio per via dello stretto legame tra la cantante e il pezzo in cui lei afferma di identificarsi.  Nell’intervista condivide che il brano la rappresenta perchè parla di diversi temi che le stanno a cuore, tra cui quella che considera la vera musica, ovvero brani di autentica melodia che distingue dalle canzoni che sono invece solo “rumore”.

L’esibizione al festival le ha dato grande soddisfazione al di là delle classifiche. L’album RaRità è un percorso che raccoglie brani inediti accumulati nel corso della sua vita presso etichette straniere. La cantante ha infatti, lavorato con ben sette case discografiche non italiane preparando dei pezzi che non sono conosciuti sul territorio nazionale. Con questo album vi è l’intento di far conoscere quest’altro lato di Rita Pavone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close