Servizi Cronaca

Zaia: nuova ordinanza contro gli assembramenti

Gli assembramenti scoperti numerosi dopo il passaggio alla zona gialla hanno spaventato i sindaci e il presidente del Veneto ha presentato oggi una nuova ordinanza che dalle 15 alle 18 obbliga a consumare nei bar seduti.

Luca Zaia, Presidente Regione Veneto, calma gli animi delle persone che pensavano fosse finita l’emergenza con il ritorno in zona gialla del Veneto. Pronta una nuova Ordinanza a partire dal 5 marzo.

Il bollettino di oggi

I dati di oggi riportano 701 casi in più di ieri, i totali positivi in questo momento a 26 330. Calano ancora i ricoverati negli ospedali veneti. In totale sono 1771: di cui 1590 in area non critica, con una diminuzione di 46 ricoverati. In terapia intensiva il dato è di 181 ricoverati, con una diminuzione di 7 persone. I decessi sono 65.

Le dichiarazioni di Luca Zaia

“Abbiamo predisposto un’ordinanza. Fondamentalmente non è una ordinanza che stravolge la vita e attività produttive ma sicuramente da delle indicazioni utili ai cittadini e amministrazioni.

L’idea è quella di fare in modo che non si creino assembramenti pericolosi per la ripresa dell’infezione l’ordinanza che è in vigore fino al 5 di marzo. È consentita dalle ore 15 alle ore 18 l’attività di somministrazione di alimenti e bevande esclusivamente con consumazione da seduti sia all’interno che all’esterno dei locali. Perché alle 18, lo ricordiamo, chiudono tutti esercizi. Penso che sia una situazione di sacrificio ma assolutamente affrontabile e gestibile”. Conclude Luca Zaia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button