La Voce della Città Metropolitana

Francesca Anzalone: mondo digitale e utilizzo delle app in città

Attraverso lo smartphone si può usufruire dei servizi offerti dalla città in maniera più immediata e confortevole

Oggi parliamo di digitale assieme a Francesca Anzalone, esperta di comunicazione digitale. Inizierà con noi una rubrica con il nome di #digitalepertutti, che andrà in onda una volta alla settimana, in cui spiegherà come poter utilizzare le piattaforme digitali per usufruire dei servizi che offre la città di Mestre. Ogni puntata si concentrerà su un tema in particolare come il turismo, la cultura, la sanità e il commercio.

Ci rivolgiamo ad un pubblico davvero vasto in quanto i dati dimostrano che 9 italiani su 10 utilizzano internet e 3 su 5 sono approdati sui social network. L’accesso a internet è prevalentemente effettuato attraverso gli smartphone, senza nessuna distinzione d’età. Non esiste più infatti il digital divide tra giovani e anziani. Ma la società è in continua evoluzione e aggiornamento. Grazie agli smartphone anche gli anziani accedono a internet, sono attivi sulle piattaforme social e scaricano le app per utilizzarle al meglio. Bisogna dire però che la fascia più consistente su internet è quella dei 30 anni.

Le nuove app

Sono molte le app che sono state introdotte negli ultimi anni, una in particolare rappresenta uno strumento che permette di essere sempre presente con i giovani offrendo la possibilità di monitorare i ragazzi a scuola controllando le presenze, il registro di classe, i voti, le pagelle e così via. Ci sono anche app che aiutano ad entrare nel mondo della sanità, ad accedere agli esiti degli esami o a prendere gli appuntamenti.

Sta cambiando l’approccio del digitale. Una delle tendenze più evidenti dell’ultimo periodo è il sistema vocale tramite la messaggistica istantanea inserito anche nelle principali piattaforme a livello social. Il digitale diventa quindi uno strumento e non un fine che ci porta verso una conoscenza sempre maggiore delle opportunità e porta a delle città sempre più smart.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button