La Voce della Città Metropolitana

Diego Ponzin racconta: “La struttura del giallo e del nero”

Un po' giallo, un po' noir: Ponzin fa incontrare un kamikaze e un camorrista, entrambi mossi dalla vendetta.

Siamo collegati per la nostra rubrica “Scrittori Ribelli” con Diego Ponzin, direttore della Banca degli Occhi e scrittore di gialli. I suoi romanzi sono editi da Mimesis, casa editrice milanese. L’ultimo lavoro si intitola: “La struttura del giallo e del nero”.

Ci racconti de “La struttura del giallo e del nero”.

“Scrivo gialli perché mi piace costruirli. Costruire una storia poliziesca è come fare un’indagine clinica: raccogliere elementi per arrivare a una soluzione. Potrebbe trattarsi di una forma mentale, ma fondamentalmente mi paice l’idea di far divertire qualcuno raccontando delle storie. In particolare, il titolo di questo libro si riferisce al fatto che credo che in questa storia ci sia un po’ dell’uno e un po’ dell’altro da più punti di vista. C’è un po’ di giallo e un po’ di noir nel genere, ad esempio: è noir in quanto le cose non si mettono necessariamente bene per i protagonisti, ma la storia rimane un giallo.”

Entriamo nel merito della trama: si racconta dell’incontro di un mussulmano che ha scelto di fare il kamikaze e di un camorrista, entrambi mossi dalla vendetta. Due mondi violenti che si incontrano

“Mi è piaciuta l’idea di individuare un personaggio difficile per me da concepire, un terrorista suicida. In realtà è una figura atipica, lui finge di essere mosso dalla vocazione religiosa quando invece la sua volontà è quella di attuare una vendetta personale. La strada che sceglie per la sua vendetta lo porta a diverse sorprese, tra le quali anche l’amore per una donna. L’incontro e lo scontro con la società occidentale lo porta ad un cambiamento.”

C’è qualche riferimento alla medicina ne “La struttura del giallo e del nero”?

“C’è molto poco, forse qualcosa è riuscito a trapelare. Rispetto ai romanzi precedenti, mi sono lasciato prendere meno la mano. Mi auguro che il me stesso trapeli poco, preferisco che il lettore si goda la storia.”

“La struttura del giallo e del nero” si trova su ordinazione nelle librerie e sugli e-commerce di libri. Ringraziamo Diego Ponzin per essere stato con noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button