Servizi Cronaca

Terremoto in Veneto: scosse continue sulla Pedemontana

l terremoto torna a spaventare queste ore nel Veneto: registrate 21 scosse in 40 ore nell'area di Valdobbiadene

Il terremoto torna a spaventare queste ore nel Veneto. I sismografi per ora hanno registrato 21 scosse in 40 ore, tutte provenienti dall’area di Valdobbiadene.

Terremoto: scosse di magnitudo 3.7 e 3.5

La più forte, di magnitudo 3.7, è arrivata in piena notte, alle 2.45 di martedì. Poi è seguito lo sciame sismico, con scosse più lievi. Quando il fenomeno sembrava essersi fermato, ieri è stato avvertito un altro movimento quasi della stessa intensità: 3.5 di magnitudo. La scossa ha allarmato i residenti del Monte Bellunese, Feltre e Belluno. La terra ha continuato a tramare, anche se più lievemente.

La preoccupazione dei geologi

Il movimento tellurico sta catturando la massima attenzione dei geologi al punto che sono state approntate in queste ore quattro stazioni sismiche: Miane, Quero, Feltre, Lentiai.

“Siamo preoccupati perché possono essere o scosse di assestamento o sono il preludio di una spaccatura profonda della faglia che può dare un evento sismico più importante”, ha dichiarato il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button