Radio Venezia Musica

Lizzo: la cantante dell’amore (per se stessi)

Nel suo nuovo album 'Special', soul e disco si intrecciano per incoraggiarci al self-love in un mondo che ci vuole male

In degli Stati Uniti che privano le donne della libertà decisionale in merito al loro stesso corpo, il nuovo disco della cantante Lizzo si presenta come un elefante in un negozio di cristalli. La cantante americana infatti ha fondato la sua carriera su pezzi che incoraggiano al self-love indipendentemente dalla propria taglia.

Il contesto socio-culturale

Lizzo rappresenta infatti una minoranza, essendo non solo una donna nera e di taglia abbondante nel XXI secolo, ma una donna che decide di esprimere la propria identità in modo aperto. Ovviamente dopo l’affossamento della Roe v. Wade da parte della Corte Suprema tale album porta il femminismo a un piano decisamente politico e reclama il diritto delle donne di decidere per se stesse.

Il genere musicale

Dopo l’esordio con Truth Hurts nell’album Cuz I Love You e la seguente pandemia, Special documenta il viaggio di Lizzo attraverso 12 canzoni, mescolando soul, R&B, hip hop e pop per cantare la gioia radicale insita nell’atto di guardare in faccia il passato e continuare ad amare se stessi, amandosi per la propria vulnerabilità e, semplicemente, umanità. La musica di questo disco è la più gioiosa, varia, profonda che una major abbia pubblicato dai tempi di Lemonade di Beyoncé.

La cantante non si è fatta intimorire dai suoi esordi da meteora e ha deciso di riconfermarsi stella, portando l’ascoltatore in un viaggio interiore e al tempo stesso universale. Ma se il tema è sempre lo stesso la musica si fa molteplice, dai power bops anni ’80 alla disco fino all’R&B confessionale. E ancora, Daft Punk e Delfonics, chitarre elettriche e acustiche e persino il flauto.

I punti caldi dell’album

L’album inizia con una twerk trilogy, ma è una la canzone che più di tutte ha spopolato sui social: About Damn Time. About Damn Time è senza dubbio una feel good song che riconferma la gioisa prospettiva dell’artista di affrontare la vita con sicurezza di sè, sentendosi bene nella propria pelle. Solo così si possono affrontare i problemi senza affievolire la propria luce, come dice lei stessa, continuando a curare il proprio bambino interiore (“è passato un bel pò dimmi come stai guarendo”).

2 B Loved (Am I Ready) invece ci riporta agli anni ’80 e alle entusiastiche sonorità di Whitney Houston. È una musica grezza, onesta, vivace e quasi nostalgica.  La canzone che dà il titolo al disco è invece un capolavoro basato sul cantato morbido di Lizzo che ci parla di solitudine. “Sei a pezzi, ma sei ancora perfetta”, canta trionfante.

In fondo al disco c’è il grande slam emotivo di Coldplay, introdotta dalla mitica Yellow dei Coldplay per l’appunto. Essa narra di una sua vacanza a Tulum e dei pensieri che le frullavano per la testa. Lizzo si interroga sulla presenza o meno di fiducia, non solo per il proprio partner, ma soprattutto per sè stessa. Il mito della cantante di successo in questo pezzo cade, svelando la profonda umanità degli artisti, che come tutti si ritrovano a pensare al proprio passato e al proprio futuro sulle note di Yellow.

Coldplay potrebbe anche essere la canzone migliore di Lizzo di sempre, ma quella che rappresenta lo spirito dell’album arriva suppergiù a metà ed è una cosa semplice e melodica titolata I Love You Bitch. Si parla di un amore con parole che sulla carta sembrerebbero adattarsi a qualunque relazione, ma è chiaro che si tratta dell’amore per sé stessi.

Il messaggio morale

Ma il singolo che riassume meglio l’album è senza dubbio  I Love You Bitch, un atto di ribellione a una società che manipola le ragazze in mille modi, vendendo il “botox preventivo” come atto d’amore per te stessa. Il messaggio è sempre lo stesso: diffida dagli standard di bellezza impossibili e vivi la vita al massimo attraverso il corpo che hai . Per qualche motivo, pare che Lizzo sia l’unica artista a dirlo chiaramente. “Perché non ci provi? Balla un lento”, e ancora“La vita va avanti troppo velocemente”.

Leggi anche: Salmo Unplugged: un mix di musica ed emozioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock