Salone Nautico Venezia

Musei civici al Salone Nautico: visita al Sottomarino e la Caccia al Tesoro

Ci saranno un concorso internazionale per la navigazione sostenibile, attività educative con il sottomarino Dandolo e la Caccia al Tesoro

Iniziative della Fondazione Musei Civici di Venezia in occasione del Salone Nautico in programma all’Arsenale di Venezia. Il concorso internazionale per la selezione di studi e progetti di barche per la navigazione sostenibile, le attività educative con il sottomarino Dandolo e la Caccia al Tesoro, le agevolazioni reciproche per l’ingresso a Musei Civici e Salone Nautico.

Mariacristina Gribaudi, presidente della Fondazione Musei Civici

“Ambiente ideale per celebrare storia e futuro di Venezia. L’Arsenale, grazie all’invito del Sindaco Luigi Brugnaro, ci vede partecipare al Salone Nautico fin dal suo inizio. Anche quest’anno saremo presenti con l’importante concorso di progettazione per le imbarcazioni e con il bellissimo sottomarino Dandolo. Siamo pronti ad accogliere le famiglie con le nostre sempre affollate attività di MUVE Education, per portare tutti alla scoperta, e alla riscoperta, dei luoghi dell’industria navale della Serenissima, di una storia secolare di cui conserviamo memoria a vario titolo in tutti i nostri Musei, che i visitatori del Salone potranno visitare a bigliettazione ridotta”.

Premiazione

Premiazione il 2 giugno per i lavori selezionati dal Concorso internazionale per la selezione di Studi e Progetti di Barche. Navigazione sostenibile, promosso da Fondazione MUVE con il Comune di Venezia e Vela spa, esposti nella Tesa 99. Saranno presentati in particolare tre elaborati selezionati dal Comitato scientifico del Concorso. Quest’ultimo è composto da Gabriella Belli, direttore Fondazione Musei Civici di Venezia, Carlo Nuvolari-Duodo, ingegnere e architetto navale, Andrea Ratti, ricercatore e docente di design per la nautica e tecnologia dell’architettura presso il Dipartimento di Design del Politecnico di Milano.

Con gli elaborati dell’edizione 2022 nella Tesa saranno esposte anche le imbarcazioni dei due team universitari selezionati nella scorsa edizione. Si tratta di Glaros, progettata dal Polito Sailing Team, gruppo studentesco del Politecnico di Torino, e Dedalo dell’Audace Sailing Team del Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università degli Studi di Trieste.

Il Concorso ricerca dalla sua fondazione soluzioni innovative e d’avanguardia per promuovere pratiche costruttive e soluzioni tecnologiche ecosostenibili nel settore nautico. Esso presenta progetti di imbarcazioni da lavoro o da diporto caratterizzate da elevata efficienza energetica e ridotto impatto ambientale. Oltre alle barche comprende parti specifiche di queste, sistemi integrati di logistica o di approvvigionamento energetico relativi all’operatività delle imbarcazioni e sistemi abitativi o ricettivi basati su unità galleggianti.

Nel corso della premiazione verrà annunciato il nuovo bando MUVE Projects 2023.

Itinerari guidati

A grande richiesta tornano anche per questa edizione del Salone Nautico gli itinerari guidati per il sottomarino Enrico Dandolo. Parte del patrimonio del Museo Storico Navale è stato oggetto di un intervento di recupero storico realizzato in collaborazione tra Marina Militare e Fondazione Musei Civici di Venezia, varato nel 1967 e disarmato nel 1990, lungo 46 metri e largo 5. Questo aveva il compito di dare la caccia ai sottomarini nucleari nel Mediterraneo durante la guerra fredda. Piccolo e agile battello, costituiva con altri tre analoghi la cosiddetta Classe Toti. Non entrarono in realtà mai in azione con scopi offensivi, bensì per attività di pattugliamento e esercitazioni.

Oggi il Dandolo è installato in uno scalo di alaggio e varo all’Arsenale, vicino al rifugio antiaereo della II Guerra Mondiale. Anch’esso è stato recuperato e trasformato in uno spazio “museale” didattico, con testi e immagini che preparano all’affascinante visita al sottomarino. I visitatori del Salone Nautico potranno conoscerne le vicende grazie a spiegazioni, simulazioni tecniche e attività. Sottomarino e bunker sono visitabili in sicurezza; l’originaria vocazione alla guerra è sostituita con attività di conoscenza e gioco per famiglie, bambini e adulti, a cura di MUVE Education.

Le visite al sottomarino Dandolo sono in programma dalle 14.30 del pomeriggio del 28 maggio e proseguono fino al 5 giugno con brevi tour di dieci minuti in partenza dalle 10.30 alle 19.20, con prenotazione obbligatoria al desk lì presente fino a esaurimento dei posti disponibili. Le persone disabili potranno accedere a una rampa che permette di osservare il sottomarino dall’esterno, l’accesso al bunker è possibile per tutti.

La Caccia al Tesoro

Sempre a cura di MUVE Education è la Caccia al Tesoro in Arsenale. Durante il percorso un educatore specializzato vi condurrà alla scoperta dei luoghi storici dell’Arsenale di Venezia, cuore dell’industria navale della Serenissima. Sarà proposto per le famiglie con bimbi dai 7 ai 12 anni nelle giornate di sabato 28 e domenica 29 maggio e del 2 giugno alle ore 11 (tranne il 28.05), 14.30 e 16.

La partenza sarà alla Tesa 99, all’ingresso della mostra di progetti di imbarcazioni MUVE Projects 2022. Per poi andare alla Casa del Bucintoro, agli squeri del Cinquecento nella Darsena vecchia, alla Torre della Campanella. Si passerà tra l’edificio degli “squadradori” e il canale delle Galeazze e per il bunker allestito con i materiali informativi sul sottomarino Dandolo, alla scoperta del luogo simbolo del potere e della potenza militare della Serenissima e cuore della sua industria navale.

Info e costi

I possessori di biglietto dei Musei Civici di Venezia avranno ingresso a 10 euro al Salone Nautico, viceversa l’ingresso nei Musei sarà ridotto (consultare il sito www.visitmuve.it per i dettagli relativi alle diverse bigliettazioni disponibili).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button