Radio Venezia Gossip

Corona: “Quello che mi avete fatto è imperdonabile”

Fabrizio Corona compie 47 anni in carcere. La madre di Belén esprime la sua solidarietà sotto un post su Instagram

Ieri, 29 marzo, Fabrizio Corona ha compiuto 47 anni. Su Instagram è apparso un post a suo nome che afferma: “quello che mi avete fatto è imperdonabile”.

Il compleanno

Ieri, Fabrizio Corona, durante la sua detenzione nel carcere di Monza, ha compiuto 47 anni. Dopo essere stato dimesso dal reparto psichiatrico dell’ospedale Niguarda di Milano ed essere stato trasferito in carcere, tutti coloro che gli vogliono bene sono preoccupati per le sue condizioni di salute. Il post che ieri ha pubblicato su Instagram è stato commentato anche dalla madre di Belén Rodriguez, Veronica Cozzani.

Il post di Corona e il commento di Veronica Cozzani

Sul profilo Instagram di Corona è stato pubblicato un post che diceva: “47 anni, 6 di galera, 1 di comunità, 12 anni di processi e 20 giorni di sciopero della fame. Quello che mi avete fatto è imperdonabile”. Veronica Cozzani, ha espresso la sua solidarietà all’ex re dei paparazzi, nonché ex fiamma della figlia Belén, con cui Fabrizio ha avuto una lunga relazione.

La Cozzani sotto il post ha commentato così: “Mi dispiace tanto che tu debba trascorrere un compleanno in queste condizioni. Spero che tu possa ottenere presto la tua libertà. Hai già pagato per i tuoi sbagli. Basta”.

Le parole di Belén

Belén Rodriguez nei giorni scorsi aveva commentato gli ultimi sviluppi della vicenda giudiziaria di Fabrizio. Aveva espresso la sua preoccupazione e convinzione che Corona abbia già pagato per i suoi sbagli.

“Penso che Fabrizio – afferma Belén – abbia già pagato abbastanza per i casini che ha fatto. Credo che nei suoi confronti ci sia un accanimento, mica possono fargliela pagare fino alla morte. Ci sono dei mafiosi che sono liberi e a lui lo sbattono dentro perché ha fatto una diretta su Instagram? Mi sembra che non sia più lucido, non sta più bene ed è una persona che ha bisogno di aiuto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button