Radio Venezia Gossip

Rapinatori dei cani di Lady Gaga arrestati

I rapinatori avrebbero architettato un piano per riuscire a ricevere la ricompensa offerta da Gaga per il ritrovamento dei suoi cani

Sono stati arrestati i cinque rapinatori ha lo scorso febbraio avevano rapito i cani di Lady Gaga e sparato al dogsitter.

L’arresto dei rapinatori

Sono stati arrestati i rapitori dei cani di Lady Gaga. Lo scorso febbraio, Ryan Fisher, il dogsitter della cantante fu aggredito. Stando a quanto riferito dalla polizia di Los Angeles, avrebbero architettato il rapimento conoscendo il pregio dei bulldog francesi in possesso della cantante. Tre di loro avevano tra i 18 e i 27 anni e sono stati accusati di tentato omicidio. Gli altri due, tra i 40 e i 50 anni, sono stati ritenuti complici dell’accaduto.

I rapitori non avrebbero preso di mira Fisher in quanto proprietario degli animali, ma erano a conoscenza del grande valore dei bulldog della cantante e per questa ragione avevano intenzione di rubarli. Tra gli elementi che accerterebbero un coinvolgimento delle cinque persone arrestate, c’è il legame di parentela che intercorre tra la donna che ha consegnato gli animali alla polizia, dopo la lauta ricompensa offerta da Lady Gaga. Costei, infatti, sarebbe legata al padre di uno dei rapitori.

Il dogsitter di Lady Gaga gravemente ferito

Una notizia in seguito alla quale anche Ryan Fisher, il giovane dogsitter della diva, potrà ritenersi soddisfatto. Durante l’aggressione, i rapinatori avevano sparato al giovane ferendolo gravemente. Come ha raccontato lui stesso in un post pubblicato sul suo Instagram, in seguito alla sparatoria ha rischiato di perdere un polmone, tanto è vero che la sua permanenza in ospedale è durata più di un mese.

Dopo un delicatissimo intervento, però, Fisher è riuscito a rimettersi in sesto, seppur con molta fatica, e ha potuto abbandonare la clinica in cui era ricoverato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button