Radio Venezia Musica

Laura Pausini ritorna sulla questione “Bella Ciao”

"Aborro ogni forma di fascismo, ma Bella Ciao è strumentalizzata" le parole della Pausini dopo le accuse

E’ di pochi giorni fa la notizia della cantante italiana più celebre degli ultimi tempi, Laura Pausini, che rifiuta di cantare l’inno della Liberazione in un programma televisivo spagnolo.

Laura Pausini: le accuse sui social

Dopo le feroci accuse mossele contro da diversi utenti, tra cui era spiccata quella di PierPaolo Capovilla che aveva espresso parole di disprezzo perla scelta della cantante definendo una “vergogna” la sua presa di posizione, la cantante ha deciso di fare chiarezza.

Laura ha voluto rispondere alle critiche con un post su Twitter in italiano e tradotto poi in spagnolo. L’artista de La solitudine ha preso le distanze dal fascismo e ha spiegato la sua decisione di non partecipare ai cori che cantavano Bella Ciao in studio, giudicando il brano troppo politicamente strumentalizzato.

Le parole della Pausini su Twitter

“Volevo esporre il mio punto di vista dopo le polemiche di questo giorno” ha iniziato così su Twitter riferendosi all’ondata di odio arrivatale dopo la circolazione della notizia sui social.

“In una situazione televisiva estemporanea, leggera e di puro intrattenimento, ho scelto di non cantare un brano inno di libertà ma più volte strumentalizzato nel corso degli anni in contesti politici diversi tra loro. Come donna, prima che come artista, sono sempre stata per la libertà e i valori ad essa legati. Aborro il fascismo e ogni forma di dittatura. La mia musica e la mia carriera hanno dimostrato i valori in cui credo da sempre”.

Ha continuando cercando di spiegare come nel bel mezzo della campagna elettorale forse cantare un brano anche solo in parte riconducibile a un significato politico non fosse la scelta più opportuna. “Volevo evitare di essere trascinata e strumentalizzata in un momento di campagna elettorale così acceso e sgradevole, purtroppo non è stato così. Rispetto il mio pubblico e continuerò a farlo, con la libertà di scegliere come esprimermi”.

Si chiude così la vicenda Pausini-Bella Ciao, il dibattito che, ancora oggi, sta tenendo occupati milioni di utenti sul web.

LEGGI ANCHE: Laura Pausini si rifiuta di cantare Bella Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button