Radio Venezia Gossip

Khaby Lame: il tiktoker infiamma il red carpet di Venezia 2021

Il protagonista del red carpet della quinta giornata del festival, dedicata al film “Illusioni Perdute” di Xavier Giannoli, è stato Khaby Lame

Il protagonista del red carpet della quinta giornata, dedicata al film “Illusioni Perdute” di Xavier Giannoli, è stato Khaby Lame che non si è tirato indietro e si è replicato – così come sul web – con la sua mimica irresistibile e le sue faccette per i fotografi. È l’influencer più seguito in Europa e sta per diventare il più seguito al mondo.

Da TikTok al tappeto rosso

Il suo marchio di fabbrica, le braccia allargate che dicono: “È tutto qui”. C’era anche Khaby Lame, ieri, sul tappeto rosso della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 2021 e, forse, rispetto a tutto il fiorire di influencer di ogni risma, lui quest’anno quel tappeto se lo è meritato certamente più degli altri. Il protagonista del red carpet della quinta giornata, dedicata al film “Illusioni Perdute” di Xavier Giannoli, non si è tirato indietro e si è replicato con la sua mimica irresistibile per i fotografi.

La stella di Khaby Lame

Il blogger italiano di origine senegalese è l’influencer più seguito in Europa su TikTok. Inoltre, è stato il secondo al mondo a raggiungere i 100 milioni di follower. Un record nel record, la sua età: 21 anni. È il più giovane al mondo.

È cresciuto con la sua famiglia vicino Chivasso, in provincia di Torino, ed è diventato famoso per le sue parodie, le sue faccette e il suo modo di prendere in giro quelle che vengono descritte come presunte “idee geniali” che vengono diffuse su web.

Le parole di Khaby Lame

Vi basti pensare che, su TikTok, il profilo di Khaby Lame è riuscito a raggiungere creator di contenuti che prima erano considerati insuperabili. Nomi del calibro di Bella Poarch e Addison Rae. Anche il profilo Instagram sta crescendo notevolmente.

Khaby Lame si è dimostrato un ragazzo con i piedi ben saldi a terra. Infatti, ha spiegato di non essere particolarmente interessato ai record, ai numeri e a sorpassare le celebrità del web. Non è un fan, insomma, dei conteggi ma dei contenuti: “Chi è primo, quarto o ultimo a me non cambia; continuo a far video per far ridere le persone, e anche se non fossi conosciuto continuerei a fare video come sto facendo ora”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button