ricette

Uva in cucina: ricette facili e sfiziosissime!

Alcune ricette, davvero facili e sfiziosissime, per usare l’uva anche in cucina: dagli spiedini al risotto, dalla pastasciutta all’arrosto e all’insalata.

“Il ballo è servito”, il programma di Radio Venezia con Sante lo chef della musica, vi dà alcune dritte su come utilizzare l’uva in cucina: nonostante l’alto contenuto zuccherino e la propensione a diventare buon vino, è molto versatile e consente parecchi abbinamenti, oltre a portare benefici grazie alle virtù antiossidanti e all’effetto positivo sul sistema cardiovascolare.

Cominciando dagli antipasti, si può usare quella bianca per uno spiedino: alternate i chicchi a salmone affumicato, formaggio roquefort a dadini e finocchietto selvatico, o solo uva e pancetta. Li cuocete in forno per 2-3 minuti, li mangiate molto rapidamente e poi passate subito al primo: risotto con uva e mandorle, con del finocchietto, basilico e menta, più del formaggio canestrato tagliato a scaglie.

Uva in cucina: la usiamo per fare dei risotti o i fusilli

Un altro risotto da provare è quello con uva e salsiccia, in questo caso è consigliabile togliere la buccia degli acini, poi si prepara come al solito e a fine cottura si manteca per qualche minuto con burro e parmigiano.

Passando alla pastasciutta, ci sono i fusilli all’uva, con la pancetta affumicata che va saltata in padella fino a diventare croccante, quindi si aggiungono la cipolla e i chicchi e si condisce la pasta con panna, pepe e una spruzzata di formaggio grattugiato.

L’uva con arrosto di vitello, petti di pollo, o nell’insalata 

Nei secondi, l’uva si sposa perfettamente con l’arrosto di vitello: dopo una prima ora di cottura con la carne accompagnata, come al solito, da carote, sedano, cipolle e aglio, si aggiungono – per altri 20 minuti – gli acini d’uva a una temperatura di 180° C per completare la ricetta.

L’uva si può abbinare anche ai petti di pollo cotti con marsala e sherry: una volta che la carne è stata ben rosolata in padella con olio e burro, a fine cottura, si versano gli acini, più una grattatina di noce moscata. Infine, per un piatto più leggero, si può preparare un’insalata con uva, salmone (alla piastra), noci e timo, condita con olio, aceto e un pizzico di senape. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button