ricette

Petto di Pollo: con il limone e con il latte

Il Petto di Pollo in padella è un piatto delizioso, che torna molto utile quando si ha poco tempo, ve lo proponiamo nelle versioni al limone e al latte.

“Il ballo è servito”, il programma in onda su Radio Venezia tutti i giorni (fra le 12.00 e le 14.00), con Sante lo chef della musica, vi consiglia il petto di pollo in padella, uno dei tipici piatti che vanno bene in tutte le occasioni: quando si ha poco tempo, ma anche se si ha voglia di qualcosa di sfizioso, però sano.

E’ infatti una carne che, oltre a essere buona, contiene poco grasso e poco colesterolo, ed è invece ricca di acido oleico, ha un ottimo rapporto tra acidi grassi insaturi e saturi, oltre a un buon apporto proteico, di vitamine e sali minerali come zinco, rame e ferro, importanti per l’organismo (QUI per saperne di più). Vi proponiamo due ricette facili e veloci.

Petto di Pollo in padella al limone

  • 500 gr di petto di pollo
  • 150 ml di acqua / 1 limone
  • olio evo / farina 00 / vino bianco
  • sale e zucchero quanto basta

Procedimento: innanzitutto infarinate il petto di pollo su entrambi i lati e fatelo dorare in una padella antiaderente con un filo d’olio, 2 minuti per lato. Toglietelo dalla padella, nella quale preparerete la salsina versando: mezzo bicchiere di vino, l’acqua, il succo e la scorza del limone, un pizzico di zucchero e un cucchiaio di farina. Quando è pronta, rimettete il pollo e fate cuocere per 10 minuti, girandolo di tanto in tanto. Servitelo con la salsa e, se serve, un pizzico di sale.

Petto di Pollo al latte

  • 500 gr di petto di pollo
  • 50 gr di burro / 150 ml di latte
  • farina / timo
  • pepe nero e sale quanto basta

Procedimento: dopo aver battuto i pezzi di petto di pollo con un martelletto, bisogna infarinarli e metterli a cuocere in una padella con il burro per circa 5 minuti, girandoli di tanto in tanto. Passato questo tempo, aggiungete il latte e due rametti di timo, quindi fate cuocere la carne nella salsina che si è creata con questi ingredienti per almeno un’altra decina di minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button