ricette

Lonza di Maiale con le Mele al forno: è soave

Prima di cuocere la Lonza di Maiale con le Mele - nel forno per 12-14 minuti a 180° C - bisogna rosolare la carne per qualche minuto in una padella.

“Il ballo è servito”, in onda su Radio Venezia tutti i giorni (dal lunedì al venerdì, fra le 12 e le 14), con Sante lo chef della musica, vi propone: Lonza di Maiale con le Mele al fornoCon il termine lonza si intendono due parti diverse del maiale: nel nord Italia è il taglio ricavato dal muscolo del carré senza gli ossi, noto anche come lombo o lombata. È un taglio gustoso per la quantità di grasso non eccessiva, ma sufficiente a renderlo morbido (QUI la scheda dei valori nutrizionali). 

Un taglio diverso in base alle varie zone dell’Italia

Nel centro la lonza è la parte detta anche lombo e il cui salume, denominato lombetto, viene salato e stagionato per almeno 60 giorni (a eccezione per l’insaccato marchigiano che, pur mantenendo il nome di “lonza”, richiede una stagionatura non inferiore ai 6 mesi). Da non confondersi con il capocollo, che con medesima stagionatura, viene ricavato dal taglio di carne del collo. Nel sud la chiamano longa o anche lombata oppure “costi du filettu” e indica il muscolo del carré. Il piatto lo prepariamo in 10 minuti, più un quarto d’ora di cottura. Per 4 persone:

  • 4 fette di lonza di maiale
  • 4 mele a rondelle sottili
  • 3 cucchiai di sciroppo d’acero
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 120 gr di noci tagliate grossolanamente

Lonza di Maiale con le Mele al forno: è davvero soave!

Procedimento: per cominciare, preriscaldate il forno a 180° C, quindi disponete le fettine di mela su una piastra e bagnatele con due cucchiai di sciroppo d’acero. Rosolate la carne di maiale in due cucchiai d’olio d’oliva in una padella capiente, a fuoco medio-alto, due minuti per lato.

Disponete le fette di lonza sopra quelle di mela e condite con l’olio rimasto, quindi fate cuocere in forno per 12-21 minuti, finché saranno morbidi. Disponete la carne su un letto di mele nei piatti individuali, salate, cospargete di noci, bagnate con lo sciroppo rimanente e servite caldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button