Radio Venezia Musica

Estate 2022: sono cambiati i tormentoni

Questa estate le hit recuperano gli anni Sessanta e Settanta abbandonando per un po' il reggaeton

Tormentoni estivi: quelle canzoni un po’ tamarre che parlano di sole, mare, cocktail e discoteca. Quei brani che ti entrano in testa con il loro sound reggaeton e non ci escono più. Quest’anno però questa tendenza sembra essere cambiata. Si sfrutta molto meno il ritmo spagnoleggiante e la musica latina per puntare verso uno stile un po’ retrò. Tanti artisti quest’anno hanno scelto di non omologarsi al classico tormentone estivo, creando brani personali che li rappresentano. Ecco la lista dei tormentoni alternativi dell’estate 2022:

Carl Brave e Noemi con “Hula-Hoop”

Le voci di Carl Brave e Noemi si fondono benissimo in questa canzone estiva che parla di Ferragosto. Un brano indie ambientato a Terracina. Sembra di ascoltare Claudia Mori con la sua “Non succederà più”.

“Cherie” di Raf

Dopo sette anni di silenzio, Raf è tornato. Uno dei primi artisti a fare pop in Italia, Raf conosce bene come confezionare una hit estiva. Cherie è un pezzo irresistibile che sa di passato: tra funky e disco anni Settanta.

“I Love You Baby” di Jovanotti e Sixpm

Un po’ anni ’70 anche questo ultimo pezzo di Jovanotti. Il testo evoca le sacre scritture e la disco anni Settanta, una melodia che a tratti sembra quasi mediorientale.

Boomdabash e Annalisa tornano con “Tropicana”

Appena torna l’estate ricompaiono anche i Boomdabash. Quest’anno il duo salentino collabora con Annalisa che con la sua classe rende il brano più elegante. Un brano estivo che sta andando forte anche all’estero.

Elodie e “Tribale”

Elodie è diventata una perfetta popstar. Tribale è una canzone piuttosto tradizionale, ma presenta un tocco innovativo dato da un break di percussioni tribali.

“Litoranea” di Elisa e Matilda De Angelis

Litonanea è una canzone estiva, ma il fatto che la canti Elisa la rende immediatamente molto raffinata. Un brano che sa di poesia grazie alla scrittura di Calcutta e la sua poetica indie delle piccole cose quotidiane.

“Piove in discoteca” di Tommaso Paradiso

Una canzone sfacciatamente anni Ottanta, uno stile che solo Tommaso Paradiso riesce a ricreare alla perfezione. Un’artista un po’ nostalgico capace di riportare chi ascolta nelle atmosfere perdute degli anni passati.

“La dolce vita”: Fedez, Tananai e Mara Sattei

Una canzone che sta spopolando, prima in classifica da settimane nelle uscite dell’estate 2022. Dopo Mille, Fedez torna con una hit retrò anni Sessanta. L’atmosfera zuccherosa del brano è spezzata dal rap di Tananai in un equilibrio scorretto che però conquista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button