Radio Venezia Musica

Zucchero il 9 e il 10 giugno alla RCF Arena

Dopo 10 lunghi anni di concerti sold out Zucchero "Sugar" Fornaciari torna finalmente a esibirsi dal vivo nella sua città: il 9 e il 10 giugno 2023, infatti, sarà protagonista assoluto alla RCF Arena di Reggio Emilia

Dopo 10 lunghi anni di concerti sold out in tutto il mondo, innumerevoli dischi di platino e oro, prestigiose collaborazioni con star internazionali Zucchero “Sugar” Fornaciari torna finalmente a esibirsi dal vivo nella sua città: il 9 e il 10 giugno 2023, infatti, sarà protagonista assoluto alla RCF Arena di Reggio Emilia.

Zucchero a Reggio Emilia

Una festa molto attesa dalla sua città e dai suoi fan, in cui il “DIAVOLO IN R.E.” ripercorrerà la sua quarantennale carriera di grandi successi con le sue hit più celebri.

Due show imperdibili in cui Zucchero “Sugar” Fornaciari inaugura la nuova veste di Campovolo: con 35.000 sedute per ogni show, la RCF Arena diventa la più grande Arena in Europa con posti a sedere, realizzata ad hoc con una pendenza del 5% per garantire una visuale e un’acustica ottimali. In omaggio a uno dei suoi brani più noti, le sedute della RCF Arena saranno disposte a forma di diamante.

I biglietti per i due live show, prodotti da Friends & Partners, saranno disponibili in prevendita da oggi, venerdì 18 novembre, dalle ore 16.00 su Ticketone.it, Ticketmaster.it e nei punti di vendita abituali.

Mostra fotografica e memorabilia

E non finisce qui: durante la grande festa di Zucchero il boulevard della RCF Arena sarà allestito in modo speciale. Tutti potranno vivere un’esperienza unica all’interno del “mondo di Zucchero”, ripercorrendo la sua carriera con mostre fotografiche e memorabilia, attività legate al mondo e alla storia di Sugar e al suo rapporto con tutte le nazioni che ha toccato con i suoi live in 40 anni di carriera.

Tutto arricchito con vari punti di ristoro a tema.

Dal 15 dicembre, inoltre, saranno disponibili su www.friendsandpartners.it e www.rcfarena.com le informazioni relative ai parcheggi e alle modalità di accesso all’area concerto. Verranno anche messi a disposizione dei treni speciali a/r Milano-Reggio Emilia e a/r Roma-Reggio Emilia e servizi autobus a/r da tutta Italia per raggiungere l’RCF Arena (info, orari e tariffe consultabili dal 15 dicembre).

“Discover” il nuovo album

Inoltre, il 2 dicembre uscirà in edizione limitata e numerata in formato vinile colore lime trasparente e colore blu trasparente “DISCOVER” (Capitol Records Italy/Universal Music), il primo album di cover della sua carriera.

Composto da reinterpretazioni totalmente inedite e mai pubblicate, “Discover” è l’album senza tempo in cui Zucchero ha spogliato e rivestito, nel suo stile, iconiche canzoni del panorama musicale italiano e internazionale, unendo le sue due anime musicali: la miglior tradizione melodica italiana e le più profonde radici afroamericane.

Importanti le collaborazioni con Bono in “Canta la Vita” (versione italiana con il testo a firma di Zucchero della canzone di Bono “Let your love be known”), con Elisa in “Luce (Tramonti a nord est)”, canzone del 2001 scritta insieme all’artista, e con Mahmood in “Natural blues”, cover di “Trouble so hard” di Vera Hall. Intenso ed emozionante è il brano “Ho visto Nina volare”, in cui Zucchero sceglie di duettare virtualmente con Fabrizio De André.

Tracklist

Questa la tracklist dei vinili colore lime trasparente e colore blu trasparente di “DISCOVER”: “Amore adesso (“No Time for Love Like Now” di Michael Stipe e Aaron Dessner), “Canta la vita (Let Your Love Be Known)” con BONO, “The scientist”, “Wicked game”, “Luce (Tramonti a nord est)” feat ELISA, “Follow you follow me”, “Natural blues” feat MAHMOOD, “Fiore di maggio”, “Human”, “Con te partirò”, “High flyin’ bird”, “Ho visto Nina volare” feat FABRIZIO DE ANDRÉ, “Lost boys calling”.

La storia di Zucchero

Tra i maggiori interpreti del rock blues in Italia, Zucchero (all’anagrafe Adelmo Fornaciari) nella sua carriera ha venduto oltre 60 milioni di dischi, di cui 8 milioni con l’album “Oro, incenso & birra”.

Oltre a essere il primo artista occidentale a essersi esibito al Cremlino dopo la caduta del muro di Berlino, Zucchero è anche l’unico artista italiano ad aver partecipato al Festival di Woodstock nel 1994, a tutti gli eventi del 46664 per Nelson Mandela di cui è Ambasciatore e al Freddie Mercury Tribute nel 1992. Sempre nel 1992 Zucchero e Luciano Pavarotti condividono l’ideazione del gala di beneficenza Pavarotti & Friends.

La prima edizione, trasmessa in diretta mondiale, dà il via a una serie di concerti di beneficenza annuali che sono continuati fino al 2003. Nel 1999 partecipa al Festival di IMST in Austria esibendosi davanti a 200.000 persone, dopo Bryan Adams e prima dei Rolling Stones. Sempre lo stesso anno viene invitato da Bono degli U2 a suonare al Gala di beneficenza Net Aid a New York trasmesso in tutto il mondo. Zucchero partecipa anche a due edizioni del Rainforest Fund (1997 e 2019), il concerto benefico organizzato da Sting insieme alla moglie Trudie Styler per proteggere le foreste pluviali nel mondo e difendere i diritti umani delle popolazioni indigene che vi abitano.

Concerti e successi di Zucchero

Nel corso della sua carriera ha suonato in 5 continenti, 69 Stati, 650 città toccando destinazioni uniche come Oman, Mauritius, Thaiti, New Caledonia, Armenia, Nuova Zelanda e molte altre. Nel 2004 si è esibito alla Royal Albert Hall con un evento memorabile in cui ha ospitato sul palco colleghi di grande fama internazionale tra cui Luciano Pavarotti, Eric Clapton, Brian May, Solomon Burke e Dolores O’Riordan. Il concerto poi pubblicato in versione DVD con il titolo Live At The Royal Albert Hall. Nel 2007 è stato nominato ai Grammy, con Billy Preston ed Eric Clapton come best “R&B Traditional Vocal Collaboration”.

Il suo concerto nel dicembre 2012 all’Istituto Superiore di Arte di L’Avana con oltre 80.000 persone è stato definito il più grande live mai tenuto da un cantante straniero a Cuba sotto embargo. Con oltre 65.000 persone presenti, a luglio 2018 si è esibito ad Hyde Park, in occasione del British Summer Time di Londra, accanto ad artisti internazionali del calibro di Eric Clapton, Santana, Steve Winwood.  Zucchero, nel corso del 2020, insieme alle più grandi star internazionali ha partecipato al live streaming mondiale “One world: together at home” (a sostegno dell’Organizzazione Mondiale della Sanità nella lotta al Covid-19), si è fatto portavoce di un messaggio universale in occasione del 50° anniversario della Giornata Mondiale della Terra suonando davanti ad un Colosseo deserto l’inedito “Canta la vita”, tratto da “Let Your Love Be Known” di Bono, con il testo in italiano a firma di Zucchero e in featuring con Bono.

Altri grandi successi

E, ancora, ha inviato un messaggio di speranza, che ha fatto il giro del mondo, eseguendo in una magica e desolata Piazza San Marco a Venezia il brano “Amore adesso!”, adattamento della canzone “No Time For Love Like Now” di Michael Stipe e Aaron Dessner, con testo in italiano a firma di Zucchero. Inoltre ha pubblicato l’emozionante duetto “September” insieme a Sting, brano inserito nell’album di Zucchero “D.O.C. Deluxe” (doppio CD contenente tutte le canzoni di “D.O.C” e 6 nuovi brani) e in quello di Sting, “Duets”.

A maggio 2021 esce “InacusticoD.O.C. & More”, primo progetto interamente acustico della carriera di Zucchero, e durante l’estate 2021 Zucchero realizza una serie di concerti in acustico, in Italia e all’estero, nonostante le capienze ridotte a causa delle restrizioni da Covid-19. Nel novembre 2021 esce “Discover”, il primo progetto di cover di Zucchero che vanta le collaborazioni con Bono, Elisa e Mahmood e il duetto virtuale con Fabrizio De André. A dicembre esce nelle sale “SING 2 – Sempre più forte” in cui Zucchero si mette alla prova nel doppiaggio prestando la voce al personaggio Clay Calloway. Da aprile ad ottobre 2022 Zucchero torna live con 80 concerti in tutto il mondo con il suo “World Wild Tour”, con cui fa tappa in Italia – all’Arena di Verona – con ben 14 concerti.

Le collaborazioni con Zucchero

La sua musica si è estesa oltre i confini nazionali grazie anche alle numerose collaborazioni con artisti internazionali del calibro di Bryan Adams, Al Green, The Blues Brothers, Solomon Burke, Dolores O’Riordan, Rufus Thomas, Johnny Hallyday, Tony Childs, Sheryl Crow, Tom Jones, Scorpions, Bono, Sting, Jeff Beck, Ray Charles, Billy Preston,  Eric Clapton, Joe Cocker, Elvis Costello, Miles Davis, Peter Gabriel, Paul Young, John Lee Hooker, B.B. King, Mark Knopfler, Brian May, Luciano Pavarotti, Ennio Morricone, Andrea Bocelli, Iggy Pop, Queen, Manà, Alejandro Sanz e molti altri.

Leggi anche: Louis Tomlinson e il suo nuovo singolo, “Silver Tongues”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock