Servizi Cronaca

Zaia sui vaccini: “Giugno il mese della svolta”

Dal 9 al 16 di giugno avremo 80 mila nuovi posti per la vaccinazione. Se si occupano i posti si aprirà a tutte le fasce d'età

Domani arriveranno 80 mila dosi. Appello di Luca Zaia ai 40enni per affrettarsi perchè la regione sta pensando di aprire ad altre categorie e di dare la possibilità a chi deve partire per le vacanze di anticipare il richiamo fino a 35 giorni anziché 42. Giugno sarà il mese decisivo se arriveranno i 20 milioni di dosi annunciati.

Il Bollettino

I dati di oggi riportano 173 casi in più di ieri, i totali positivi in questo momento sono 15.510 (meno 106 rispetto a ieri). I ricoveri in ospedale si attestano su 991 ricoverati, 1 in meno di ieri. In terapia intensiva il dato è di 120 ricoverati, invariato rispetto a ieri. I decessi sono 2.

Zaia

“Stiamo arrivando a dati sempre più vicini all’ordinarietà. Queste sono ore cruciali perchè c’è il dibattito nazionale con la riunione di cabina di regia. Speriamo metta mano alla storia del coprifuoco, del tema della ristorazione all’interno e il tema delle riapertura delle piscine.

Scientificamente non si sa ancora perchè ma il virus influenzale e respiratori hanno un andamento correlato all’andamento stagionale. Noi abbiamo chiuso le ultime 24 h con 28.317 vaccini. Invito tutti ad affrettarsi a chi ha deciso di vaccinarsi. Adesso non ci son più gli slot dedicati ai 50-59 che son diversi dai 40-49. Ora dai 40 anni in su gli slot sono uguali per tutti. In questo momento abbiamo circa 2000 posti liberi.

Domani dal 9 al 16 di giugno avremo 80 mila posti nuovi. Se vediamo posti occupati apriamo ulteriormente alle altre fasce d’età. Son partiti anche quelli aziendali che vanno per classe d’età e non per azienda. Ci sarà una circolare che stabilisce che l’ultima settimana del richiamo, la sesta, più essere anticipata fino a 35 giorni.

Se arrivano le 20 milioni di dosi a livello nazionale, vuol dire che a noi arriveranno almeno 1 milione e 300 mila dosi” queste le parole del presidente Zaia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button