Servizi Cronaca

Zaia: non vedo il problema della diminuzione dei vaccini

Manuela Lorenzin, nella conferenza stampa di oggi, ha annunciato il prossimo arrivo di nuove dosi. Torna poi sulle parole di Zaia di ieri in merito al piano vaccinale

Manuela Lorenzin oggi ha parlato come sostituta del Presidente Regione Veneto Luca Zaia. Ha dichiarato che domani arriveranno le 50.300 dosi di Pfizer e il 31 le 5.300 dosi di Moderna.

Bollettino di oggi

I contagi di oggi sono 746, gli attuali positivi sono 41 647. I decessi sono 93, un dato che fa fatica a diminuire così facilmente come gli altri. La pressione ospedaliera si attesta sulle 2527 persone. Di cui area 2230 in area non critica, con una diminuzione di 13. Mentre in terapia intensiva sono 297, con una diminuzione sono 16.

Le dichiarazioni di ieri di Luca Zaia

Nella conferenza di oggi inoltre, la Lorenzin si rifà alle dichiarazioni di ieri di Zaia in merito al piano vaccinale. Vi riportiamo dunque le parole del presidente della regione Veneto.

“Noi abbiamo un primo target di vaccinazioni, che è quello attuale, di 120.000 persone. Questi sono i 60 mila della sanità e altri 60 mila delle case di riposo (personale 30.000, ospiti 30.000). Di questi 120 mila, se continuano a darci i vaccini, in un paio di settimane dovremmo fare il secondo giro. Dopodiché si inizia ad aggredire, ancora più poderosamente, il tema degli over ’75”.

Se ottiene la valutazione Ema, usiamo anche il vaccino cinese

“Vero che c’è fibrillazione ma vedo anche che a livello internazionale ci sono sempre più esordi di nuovi vaccini. Se la Cina avrà la valutazione Ema, non capisco per quale motivo non si debba utilizzare il vaccino cinese. Fra l’altro il vaccino cinese è già utilizzato in un paese europeo, l’Ungheria, in via emergenziale”.

“C’è poi lo Sputnik russo, gli indiani che hanno anche i loro vaccini prodotti. Il nostro Reithera, c’è Johnson & Johnson. Quindi non vedo in prospettiva una diminuzione dei vaccini. Per quanto riguarda la possibilità di creare un’unità produttiva delocalizzata sul territorio, ci sono stati dei contatti con il dottor Spagna di Veneto sviluppo ma oggi ancora non si sono concretizzati”. Conclude così Luca Zaia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button