Servizi Cronaca

Zaia: scordatevi assembramenti per Capodanno

Comincia a distinguersi la seconda ondata per un numero maggiore di contagi e per i tempi di ricovero che si sono dimezzati. In media si aggirano sui 7 giorni, rimane comunque la pressioni negli ospedali in area non critica. Ne ha parlato oggi Luca Zaia che esclude assembramenti a Natale

Quotidiana conferenza stampa del governatore del Veneto Luca Zaia. Nelle ultime 24 ore abbiamo avuto 3.753 nuovi contagi, e un surplus di 50 ricoverati sui 2.242 già presenti. Un totale di morti pari a 3.057, e i dati di oggi riportano altri 38 decessi di oggi.

I ricoveri sono importanti: 296 persone in terapia intensiva. Quello che più preoccupa sono i ricoverati che non sono in terapia intensiva, che costituiscono un’area molto critica, rappresentando la vera questione ospedaliera.

In questo contesto ci si trova di fronte a pazienti che necessitano di cure e personale intensivi. A questo si aggiunge l’ingresso in terapia intensiva di pazienti non Covid, che durante lockdown non erano presenti.

Zaia: “Per il Natale bisognerebbe avere la sfera della verità”

Più si investe nella tutela del rispetto delle regole, maggiori saranno le possibilità di avere un Natale abbastanza normale. E’ scontato il divieto di assembramento, soprattutto per il Capodanno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button