Articoli di Cultura e Spettacolo

Vocal Skyline “illuminano” San Marco

Domani a San Marco la cerimonia di accensione delle luminarie natalizie, con la musica del coro veneziano dei Vocal Skyline

Venerdì 28 novembre alle ore 18, l’Associazione Piazza San Marco e le famiglie Rey del Gran Caffè Lavena danno appuntamento a tutti i veneziani in Piazza San Marco per la cerimonia di accensione delle luminarie natalizie e dell’albero di Natale alla presenza dei Vocal Skyline.

Ospiti speciali i Vocal Skyline

Ospiti speciali di questo suggestivo evento sono i Vocal Skyline, formazione corale veneziana diretta dall’artista muranese Marco Toso Borella, ormai noti sul territorio per la loro capacità di superare la tradizionale concezione corale, sia polifonica classica che gospel. Lo spettacolo che offrono i Vocal Skyline al pubblico è molto oltre un tradizionale concerto: le 40 straordinarie giovani voci accompagnano infatti un repertorio variegato e originale con una gestualità scenica unica.

Il commento del direttore Borella

“Siamo onorati di essere stati scelti di nuovo – spiega il direttore Marco Toso Borella – per un momento così significativo in un luogo che per tutti noi ha un valore incommensurabile. I Vocal Skyline, così come la Big Vocal Orchestra (altra formazione corale diretta da Toso che conta più di 250 voci, ndr) sono una realtà artistica che rappresenta un’eccellenza tutta veneziana, condivisa da oltre 300 persone che in questa città ci vivono quotidianamente. Attraverso la nostra musica e la nostra arte vogliamo raccontare la bellezza che Venezia sa ancora creare”.

Un Coro di alta formazione artistica

40 voci, tutte protagoniste sulla scena, che si muovono sul palco accompagnando le parole delle canzoni con gesti e movimenti dal grande impatto scenico, destreggiandosi su armonie vocali uniche che vestono brani celebri di una nuova emozionante veste, ben oltre il coro polifonico tradizionale ma molto oltre anche la comune formazione gospel, i Vocal Skyline sono un vero e proprio fenomeno musicale tutto veneziano, creatura del genio del suo direttore, l’artista muranese Marco Toso Borella che cura tutti gli arrangiamenti corali e le coreografie, alla guida anche della Big Vocal Orchestra, l’orchestra vocale più numerosa d’Italia con oltre 250 elementi.

Uno spettacolo di emozioni

“Il nome “Vocal Skyline”, cioè “Orizzonte Vocale” – spiega Marco Toso Borella – esprime lo spirito con cui questa formazione è emersa nel panorama musicale. Oltre l’idea tradizionale di coro, perché usano la voce ma anche le mani, il gesto scenico, l’intensità espressiva. Oltre un semplice concerto, perché si muovono nello spazio scenico, giocando con le luci, il buio, oggetti reali o proiezioni e immaginando la musica come spettacolo. Oltre un orizzonte generazionale, capaci di coinvolgere un pubblico di tutte le età in una travolgente esperienza emotiva”.

Un unico coro, tanti generi musicali

Il tutto oltre un genere musicale specifico perché i Vocal Skyline si muovono con naturalezza in diverse direzioni: alle radici del loro canto c’è l’amore per il Gospel, il Soul, il Rythm’n Blues, ma il loro sguardo si apre a 360 gradi verso l’orizzonte musicale in ogni sua suggestione, spaziando dal musical fino al pop contemporaneo, dagli Eurythmics, ai Coldplay, a Peter Gabriel, ai Queen ai Tears for Fears fino a Ennio Morricone.

I dettagli dell’evento

La direzione musicale è di Marco Toso Borella, che con Cristina Pustetto cura anche la direzione artistica del progetto. Coordinamento musicale di Giacomo Franzoso. Voci soliste Betty Sfriso e Francesca Bellemo. Il concerto si terrà nei pressi del Gran Caffè Lavena ed è aperto al pubblico, gratuitamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button