Servizi Politica

Vo’ Euganeo: riapertura delle scuole con Mattarella

Il presidente Mattarella Vo’ Euganeo nel paese Padovano dove si registrò la prima vittima in Italia per il coronavirus. Il presidente Bui: “Gesto che vale più di mille parole, lo accoglieremo con gioia”

Ogni giorno dei piccoli passi per la riconquista della normalità. A Padova tutti attendono l’arrivo del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che inaugurerà il nuovo anno scolastico a Vo’ Euganeo, il comune che fu focolaio del covid in Veneto.

Matterella a Vo’ Euganeo

Il commento del presidente della Provincia Fabio Bui: I gesti valgono più di qualunque parola. E aver scelto di venire a Vo’ in autunno per inaugurare il prossimo anno scolastico, è un atto di sensibilità e attenzione per il quale ringraziamo sinceramente il nostro presidente della Repubblica Sergio Mattarella. I cittadini di Vo’ meritano questa festa e questo segno di stima e ringraziamento dalla più alta Istituzione italiana perché hanno dato ampia prova di responsabilità civile per come hanno affrontato tutto ciò che è accaduto dopo la morte di Adriano Trevisan, prima vittima italiana da Covid 19. Lo meritano la memoria di quest’uomo, la sofferenza dei suoi familiari e il nobile gesto di un’intera popolazione di cittadini che hanno affrontato con dignità tutte le imposizioni che si sono susseguite: dall’istituzione della prima zona rossa d’Italia, alla necessità di presidiare i confini di questo piccolo Comune con l’esercito, fino alla fiducia dimostrata nella scienza.

I cittadini di Vo’ Euganeo si sono sottoposti per più volte ai tamponi necessari per aiutare il professor Andrea Crisanti e l’Università di Padova a raccogliere dati fondamentali per studiare il coronavirus. Non è un caso, dunque, se il Capo dello Stato abbia scelto di venire a Vo’ per inaugurare la riapertura delle scuole. Quella giornata sarà un momento particolarmente importante, un segnale forte che la Repubblica italiana darà alle famiglie e, soprattutto ai giovani. La scuola è e deve essere il fulcro di tutto, il primo punto dell’agenda politica di ogni ordine e grado: senza scuola non esiste futuro.

Grazie quindi a Sergio Mattarella che torna nel territorio padovano per la seconda volta dopo l’apertura, lo scorso febbraio, dell’anno in cui Padova è capitale europea del volontariato. Come Provincia saremo sicuramente presenti al fianco del sindaco Giuliano Martini e dei cittadini di Vo’ in quella che diventerà davvero un momento di festa e gioia per tutti.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button