Articoli di Economia e società

Vigili del fuoco di Chioggia avranno una nuova sede

Nuova sede dei vigili del fuoco presso l'immobile “La Barca”. La giunta comunale dà mandato al sindaco per sottoscrivere il protocollo d'intesa tra enti

Oggi la giunta comunale ha approvato la bozza definitiva del Protocollo d’intesa tra Comune di Chioggia, Ministero dell’Interno e Agenzia del Demanio, diretto alla razionalizzazione e riallocazione del nuovo distaccamento del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di comando nel territorio del Comune di Chioggia, da effettuarsi presso il fabbricato ovest dell’immobile denominato “centro socio educativo di assistenza per minori – comunità alloggio” (La Barca).

Inoltre, la giunta ha dato mandato al sindaco Alessandro Ferro per la sottoscrizione dello stesso, ai fine anche del completamento di tutti gli atti necessari per la concessione e il futuro recupero da parte dello Stato.

Nuova sede dei vigili del fuoco

Il Comune di Chioggia è, infatti, proprietario dell’immobile. Il lato est è destinato per attività afferenti ai servizi scolastici da parte di soggetti del terzo settore.

Il lato ovest, anche questo composto da piano terra e piano primo, andrebbe a rispondere ad un’esigenza manifestata dal Ministero dell’Interno, Dipartimento dei Vigili del Fuoco per l’acquisizione dell’edificio. Saranno disponibili ampi spazi esterni per il parcheggio e la manovra dei mezzi dei Vigili del Fuoco.

Il commento del vicesindaco

«In questi mesi l’amministrazione comunale ha portato avanti numerosi tavoli tra gli enti coinvolti – spiega il vicesindaco e assessore al Demanio Marco Veronese. E’ emersa la volontà condivisa di concedere al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Venezia, distaccamento di Chioggia, l’uso dell’immobile ovest del complesso cosiddetto La Barca.

Il piazzale potrà ospitare la rimessa di un’autoscala e di un’autobotte, che al momento arrivano da Mestre. Col il vicino elisoccorso, si darà corso alla realizzazione di un polo che aumenterà la sicurezza della città».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button