Servizi Cultura e spettacolo

Versuska Boscaro: un’artista eclettica e frammentaria

Spazio all'arte con la personale, nella chiesetta della Gazzera a Mestre, di una pittrice, restauratrice, specialista nella tecnica dell'affresco, Veruska Boscaro.

“Si dipinge con il cervello e non con le mani”. Lo disse Michelangelo, e lo dimostra tutt’ora Versuska Boscaro, che espone le sue opere presso la Chiesetta della Gazzera in provincia di Venezia.

La poetica del frammento

Versuska Boscaro vanta una notevole produzione artistica, in cui la riflessione e l’analisi etica sono il trampolino di lancio del suo percorso. La raffinatezza estetica che contraddistingue la sua arte affonda le radici nella ricerca della poetica del frammento, diventando così presenza costante nelle sue opere ad affresco. In queste ultime focalizza la sua attenzione sulla cura e l’analisi per il dettaglio.

I corpi e la materia

Corpi e materia diventano un binomio perfetto per rivisitare e far rivivere l’arte del mondo classico in un contesto contemporaneo. Nell’approccio e nel suo procedimento artistico-pittorico, soprattutto ad affresco, si coglie una forte personalità ed un’acuta sensibilità. Il frammento è inteso come sezione scelta per esprimere una maggiore forza espressiva.

Versuska Boscaro

Questi valori, maturati soprattutto nell’ambito della tradizione pittorica veneta e filtrati attraverso l’esperienza del tutto originale, definiscono la fisionomia profonda della sua opera pittorica. Molteplici sono i fattori che fanno di lei un’artista eclettica e raffinata. Le sue rappresentazioni sono unite ad un’esperienza emotiva rievocativa, a suo modo parziale, frammentaria, ma unitaria nel senso dell’esperienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
X