Articoli di Economia e società

Venice Original: e-commerce degli artigiani di Venezia

Al via il progetto per promuovere e rilanciare l'artigianato artistico e tradizionale di Venezia anche grazie a un sito di e-commerce.

Venice Original è un portale di e-commerce già online in fase di test da gennaio 2021, ma attivo dal prossimo 21 marzo. Il sito, www.veniceoriginal.it, è un catalogo digitale di eccellenze della manifattura artistica e tradizionale di Venezia. Rappresenta anche una vetrina per scoprire e acquistare migliaia di pezzi unici, realizzati a mano e proposti online allo stesso prezzo a cui si vendono tra le calli veneziane.

La piattaforma è nata dalla CNA Venezia con il patrocinio del Comune di Venezia e grazie al sostegno di J.P.Morgan e della Camera di Commercio di Venezia e Rovigo. Stamattina è avvenuta la conferenza stampa in comune.

Venice Original

La soddisfazione per il lancio della piattaforma è stata espressa dall’assessore Simone Venturini: “Ringrazio J.P. Morgan e apprezzo la capacità di CNA di valorizzare il binomio tra grande tradizione artigiana e modernità dello strumento di vendita e racconto. Grazie a “Venice original” le botteghe parleranno al mondo e riusciranno a vendere online”.

L’assessore al Commercio Sebastiano Costalonga ha poi sottolineato l’importanza dell’approccio tecnologico: “”Il Comune punta sul canale digital anche come strumento di storytelling delle eccellenze veneziane. La digital transformation avverrà tuttavia, solo se tutti noi la sosterremo, compresi i cittadini”.

Un entusiasmo condiviso da Paola Mar, assessore alla Promozione del territorio: “Il punto di partenza di ‘Venice original’ è il saper fare, sedimentato in 1600 anni di storia cittadina. Il secondo punto è farlo insieme, in rete. Una sfida avviata nel 2014 e accelerata ora dalla pandemia. Il progetto proietta la grande tradizione italiana verso le sfide del futuro che dobbiamo affrontare con una visione al passo con i tempi.

Preservare l’antico mestiere

Il progetto mira a rilanciare l’artigianato lagunare. Settore ricco di storia ma in difficoltà in seguito all’acqua alta eccezionale del 2019 e a causa della pandemia. Sono coinvolte già 107 imprese artigiane, con sede nel centro storico. L’iniziativa vuole tutelare la produzione ma anche preservare l’antico mestiere, spesso tramandato di generazione in generazione. Inoltre punta a garantire un’adeguata remunerazione per il personale impegnato nel settore e a valorizzare le produzioni sostenibili e rispettose dell’ambiente.

Il portale

La piattaforma ha un’interfaccia chiara e intuitiva, e consente di esplorare un palazzo veneziano. La presidente della IX Commissione consiliare Silvia Peruzzo Meggetto ha affermato: “Secoli di storia, saperi preziosi, ora resi disponibili a un pubblico globale attraverso la transizione digitale”. Roberto Paladini, direttore di CNA Venezia spiega che è concepito come una vetrina per gli artigiani, utile a farli conoscere a un pubblico internazionale. Il finanziamento si concluderà a giugno 2022, dopo il progetto si autososterrà.

“Da diversi anni il sostegno ad azioni di responsabilità sociale – ha evidenziato Francesco Cardinali – è diventata una colonna portante della strategia di J.P. Morgan nei Paesi dove la banca opera, compresa l’Italia. “La pandemia ha accentuato le disuguaglianze nelle nostre comunità e i rischi di esclusione sociale ed economica aumentano. Da questa considerazione, abbiamo varato un impegno complessivo di 250 milioni di dollari a sostegno di diversi progetti, tra cui “Venice original”, volti a migliorare la resilienza economica delle piccole imprese e dei soggetti più fragili e favorire la loro inclusione nel circolo virtuoso dell’economia“.

Venice Travel

Nei prossimi mesi saranno realizzati vari eventi in città per far conoscere “Venice original”, a partire dal Salone nautico e creati anche corner fisici promozionali. L’iniziativa comprende al suo interno anche “Venice Travel”, un piano di promozione del territorio attraverso sei diversi itinerari turistici integrati che coinvolgono 120 diverse attività produttive.

Alla base c’è l’idea di un turismo esperienziale che guidi il visitatore alla conoscenza delle secolari tradizioni artigianali e del patrimonio storico-culturale. I temi dei sei percorsi alla scoperta di Venezia spaziano tra artigianato, commercio ed enogastronomia.

Una spinta a innovazione e digitalizzazione

Il supporto di “Venice original” al settore artigianale si traduce anche nella realizzazione di un corso di formazione su marketing e comunicazione digitale dedicato agli artigiani aderenti. L’obiettivo è aiutarli nel processo d’innovazione e digitalizzazione del proprio modello di business tradizionale. Il corso è già fruibile da dicembre 2020. I partecipanti possono approfondire tra i tanti aspetti: il posizionamento nel mercato della propria attività, le strategie più efficaci di digital marketing e marketing dei contenuti, come convertire i visitatori in clienti e attrarne di nuovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button