Venezia “Indennizzi fino ad un limite di 5 mila euro per i privati e 20 mila per le attività commerciali”. Sono le parole di Giuseppe Conte di ieri a cui è seguito un consiglio dei ministri alle 18. Ha deliberato lo stato di emergenza e stanziato 20 milioni. Serviranno a sostenere la città e la popolazione nell’immediato. Emergenza, Brugnaro nominato commissario: un miliardo di danni

Risarcimenti

Comincia dunque la partita del risarcimento dei danni e, quella ancora più impegnativa, per la difesa della città. Governo e Parlamento si sono mossi perché quel ciclone (perché di questo si è trattato) che si è abbattuto sulla città martedì devastandola è il segnale di quel cambiamento del clima che si continua a sottovalutare. Alta marea eccezionale: Aperto un conto corrente per le donazioni

Il Mose

Per questo, dopo due anni, sarà riconvocato il Comitatone il 26 per nominare un super-commissario per la conclusione del Mose. Sarà Elisabetta Spitz, poi il terzo commissario del Consorzio venezia Nuova e poi il presidente del provveditorato competente sulle acque.

Elisabetta Spitz, romana 66 anni di origini austriache, è l’ex direttrice dell’agenzia per il demanio. Soprattutto, è una manager che conosce la burocrazia. E’ lei che dovrà concluderà il durissimo 7% del Mose.

Governance

Infine si discuterà su un organismo, ossia una governance che crei un coordinamento tra le autorità competenti ossia Comune, Provveditorato alle opere pubbliche, Guardia costiera e Autorità di sistema portuale. La notizia è stata accolta con soddisfazione anche dalla Confindustria Filippo Olivetti, Consigliere Delegato alle Infrastrutture di Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo, ha dichiarato in una nota che il 26 ci saranno le condizioni per far sedere attorno ad un tavolo cittadini, categorie economiche, sigle sindacali. “Un opportunità – ha scritto – da cogliere.” Aperto un conto corrente per le donazioni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here