Servizi Cronaca

Coronavirus: primo morto nel Veneziano per emorragia celebrale

La giornata di ieri ha registrato il terzo morto e il primo per la provincia di Venezia, 67enne di Mira, che era stato il primo caso accertato di Coronavirus in provincia di Venezia.

Sono 265 le persone che fin’ora sono state contagiate nella regione dal coronavirus in questo momento nel Veneto, 1577 in Italia, le persone guarite sono 87. Nel mondo oltre 3 mila morti e quasi 89 mila persone contagiate.

Coronavirus

La giornata di ieri ha registrato il terzo morto e il primo per la provincia di Venezia, 67enne di Mira, che era stato il primo caso accertato di Coronavirus in provincia di Venezia. E’ stato stroncato da una emorragia cerebrale, non dal Coronavirus e il suo caso è indubbiamente molto controverso, pensionato, viveva ad Oriago e si divideva tra la sua casa e quella dei nipotini. Il fatto che abbia contratto il virus ha decisamente suscitato stupore.

I sintomi

Il 13 febbraio l’uomo ha accusato i primi sintomi febbre alta e tosse e il giorno dopo si è rivolto al pronto soccorso di Mirano. Qui viene visitato e poi dimesso il 7 febbraio i famigliari lo riportano al pronto soccorso non essendo migliorate le sue condizioni e da qui viene ricoverato al reparto di medicina generale dove le lastre evidenziano una polmonite acuta il 20 febbraio viene trasferito a Dolo dove viene accertato il Coronavirus e disposto il trasferimento a Padova in rianimazione e sono le ore in cui scatta l’allarme rosso fra la riviera e il miranese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close