Maltempo: oltre 110 millimetri di pioggia, e altri 80 dalle 20 alle 23 in pochissimo tempo hanno investito tutti i 20 Comuni del territorio a est della Città metropolitana di Venezia.

Una forte perturbazione ha attraversato da sud-ovest e nord-est la provincia dalle 12 a mezzanotte, e a partire dalle venti per tre ore il terreno è stato flagellato da una bomba d’acqua. I terreni erano già saturi e l’ulteriore pioggia ha provocato la tracimazioni dei canali e allagamenti nelle aree agricole ed urbane.

Comuni colpiti

Colpiti principalmente i comuni di Santo Stino di Livenza, Motta, Annone, Cinto Caomaggiore, Gruaro, Concordia Portogruaro, Teglio Veneto e San Michele al Tagliamento. Notte difficile per i vigili del fuoco e per i responsabili del Consorzio di Bonifica che hanno messo in funzione a pieno regime gli impianti idrovori.

Non si è salvato neanche il resto della provincia. Le piogge abbondanti hanno provocato una serie di allagamenti anche a Noale, dove i fossati non hanno retto, in particolare in Via Cerva e verso Briana e poi in parte a Santa Maria di Sala e Scorzè in zona Rio San Martino. Sono decine le chiamate arrivate al 115 dei vigili del fuoco per segnalare, oltre alle strade impraticabili, scantinati e piani bassi invasi dall’acqua.

Il dispiegamento di forze per fronteggiare l’emergenza è stato imponente: hanno operato la protezione civile di Noale e Martellago, i vigili del fuoco, gli agenti polizia locale, i volontari, carabinieri in congedo e i tecnici del Consorzio acque risorgive. Gli interventi hanno scongiurato che la situazione potesse degenerare. Le scuole hanno aperto regolarmente.

Maltempo a Venezia

Venezia ha dato il suo tributo al maltempo prima della terraferma ossia nel tardo pomeriggio di martedì quando un nubifragio, con forte vento, si è abbattuto sulla Laguna, rendendo difficili i collegamenti. Precipitazioni molto forti anche a Mestre. Mercoledì mattina, nonostante la pioggia continua, le situazioni più emergenziali sembrano essere rientrate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here