Servizi Cronaca

Venezia futura capitale mondiale della sostenibilità

Gli obiettivi per la sostenibilità della nuova Fondazione Venezia in difesa della laguna: la città antica del futuro

È il momento del Big Bang della storia: acqua granda, Covid…il futuro ha bussato e Venezia ha risposto. Obiettivo sostenibilità: 12 mila nuovi residenti, 20 mila nuovi posti di lavoro, riciclo totale dei rifiuti, eliminare il carbone dalle fonti energetiche, difesa della laguna e della biodiversità, sono in arrivo 4/5 miliardi di euro. Afferma Zaia: “Andremo ad offrire un modello replicabile da tutti a livello mondiale.”

Si gettano le basi per la Fondazione Venezia

Il gotha dell’imprenditoria, non solo veneta, e della cultura, e due ministri, oltre a Luca Zaia e Luigi Brugnaro hanno firmato per gettare le basi della Fondazione Venezia, che farà diventare la città capitale mondiale della sostenibilità.

Venezia città antica del futuro per la sostenibilità

Le lagune nel pianeta non sono eterne, o si interrano o si allagano, e i veneziani sono riusciti a mantenere la laguna per 500 anni, deviando tre corsi di fiumi. Una dimostrazione che la tecnologia applicata all’ambiente può essere salutare.  Per questo, secondo il ministro Brunetta, Venezia è la città antica del futuro.

La sottoscrizione di oggi serve per fissare l’impegno a creare la Fondazione e nei prossimi giorni verranno definiti statuto e governance.

L’idea è di Marco Alverà, amministratore delegato di Snam, che afferma: “Puntiamo a ripartire dai punti di eccellenza della città, dalla sua attrattività nel mondo, con l’obiettivo di coniugare sviluppo economico e sostenibile.” Che Venezia possa rivivere facendo leva anche sui centri di ricerca universitari è fuori discussione. Attualmente la comunità universitaria è composta da 30 mila persone, la metà dei residenti dell’isola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button