Alla 76/ma Mostra del Cinema di Venezia, presentata oggi, ci saranno tre film italiani in gara per aggiudicarsi il Leone d'oro e altrettanti fuori concorso.
Il poster delle 76/ma Mostra del Cinema di Venezia, che inizierà il 28 agosto prossimo, con tre italiani in gara.

Marcello, Martone e Maresco gli italiani a caccia del Leone d’oro

Presentata oggi la 76/ma Mostra del Cinema di Venezia, in programma dal 28 agosto al 7 settembre, che propone tre film italiani in corsa per il Leone d’oro: Martin Eden di Pietro Marcello, Il sindaco del Rione Sanità diretto da Mario Martone e La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco. Fuori concorso ci saranno: “Tutto il mio folle amore”, firmato Gabriele Salvatores, e “Vivere” di Francesca Archibugi, oltre al già annunciato film di chiusura “The burnt orange heresy”, con Giuseppe Capotondi dietro la macchina da presa e il cantante dei Rolling Stones Mick Jagger tra i protagonisti.

Fra gli stranieri: Roman Polanski, Steven Soderbergh e il Joker

Fra gli stranieri in gara per il trofeo più prestigioso si fanno notare: J’accuse di Roman Polanski, sul caso Dreyfus; The laundromat, di Steven Soderbergh, che racconta i Panama Papers; “Ad Astra”, diretto da James Gray, con Brad Pitt astronauta in un futuro distopico, mandato in missione ai confini del sistema solare alla ricerca della missione smarrita a cui aveva partecipato il padre; il Joker di Todd Phillips con Joaquin Phoenix e “Marriage story”, firmato da Noah Baumbach, con Scarlett Johansson e Adam Driver.

Fuori concorso: la crisi greca, il tour di Roger Waters e serie tv

Fuori concorso ci sono Costa–Gavras, con “Adults in the room” (tratto dal libro dell’ex ministro Varoufakis e dalle registrazioni delle trattative tra governo greco ed Eurozona), e Roger Waters Us+Them, documentario sul noto tour mondiale dell’ex Pink Floyd durato un paio d’anni e l’anteprima delle serie televisive “ZeroZeroZero” di Stefano Sollima, dal libro di Saviano, e “The new pope” di Paolo Sorrentino, entrambe prodotte da Sky con partner internazionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here