“Il sole è una medicina naturale per bambini e adulti, se a questo aggiungiamo un litorale dove elementi come sabbia e mare, con il cielo che si allunga all’orizzonte, ecco nascere un ambiente di benessere fisico ed interiore. Anche la donna in gravidanza e che ha appena partorito possono trovare grandi benefici nell’andare al mare. La temperatura dell’acqua e il massaggio delle onde facilitano infatti la circolazione del sangue e molto altro”.

Bonus ombrellone

A dirlo è Pier Giuseppe Flora, direttore del Dipartimento Materno Infantile dell’Ulss4 “Veneto Orientale”, Azienda sanitaria che con le località di Bibione, Caorle, Eraclea, Jesolo e Cavallino, accoglie ogni estate l’89,5% delle presenze turistiche del comparto balneare veneto, per questo motivo è l’Ulss veneta a vocazione turistica. Proprio per questa natura, nonché particolare attenzione che coniuga benessere e turismo, dopo la creazione della spiaggia di Nemo (unica in Italia con parcheggio fronte mare e ombrelloni gratuiti per i disabili) ecco ora nascere il progetto “Vieni a partorire nel Veneto Orientale e ti regaliamo il mare”.

“Abbiamo pensato al benessere delle neomamme, del neonato e delle loro famiglie, offendo, se lo vogliono, un posto ombrellone gratuito – ha spiegato stamane  il direttore generale Carlo Bramezza nella presentazione avvenuta a palazzo Balbi- Venezia – .Benessere che deriva dai benefici del mare e del sole ovviamente senza abusarne, dallo trascorrere qualche giorno in spiaggia in compagnia e in serenità e, allo stesso modo, si promuove anche le spiagge e l’attività svolta egregiamente nei punti nascita dell’Ulss4”.

“Infine – ha concluso il direttore generale Bramezza –  questa novità ha anche una valenza sociale perché si offre la possibilità, a tutte quelle mamme che non avessero la disponibilità economica,  di usufruire gratuitamente di un posto in spiaggia”.

Il progetto

Il progetto è stato realizzato grazie ad Unionmare Veneto (gestori di arenile) che ha aderito all’iniziativa mettendo a disposizione gli ombrelloni. Alle mamme che nel periodo giugno-dicembre partoriscono nei punti nascita di Portogruaro e di San Donà di Piave, nel momento della dimissione ospedaliera post-parto viene consegnata una guida sull’esposizione al sole, un  regolamento e il “beach pass” da consegnare al gestore della spiaggia, ricevendo in cambio un ombrellone per 15 giorni, a scelta tra Bibione, Caorle, Eraclea e Jesolo, per l’estate corrente o per la prossima estate (2020).

Il progetto “Vieni a partorire nel Veneto Orientale e ti regaliamo il mare” è nato dalla proficua collaborazione tra Ulss4 e Unionmare Veneto con il contributo della Banca San Biagio del Veneto Orientale. Alla presentazione avvenuta nella sede della Giunta regionale del Veneto hanno partecipato l’assessore regionale alla Sanità e al Sociale Manuela Lanzarin, il presidente di Unionmare Veneto Alessandro Berton, il presidente della BCC San Biagio Veneto Orientale Luca De Luca,

Le spiagge che hanno aderito

I concessionari di arenile che hanno aderito al progetto sono, nel dettaglio: Bibione Spiaggia, Bibione Mare, Consorzio Arenili di Caorle-Caorlespiaggia, Eraclea Beach, Consorzio Arenili di Jesolo, Jesolmare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here